Nuova Alitalia, decollerà con 47 aerei ma non c’è accordo con l’Ue per slot e marchio

Sky Tg24 ECONOMIA

Prosegue il dialogo tra Bruxelles e il governo sul futuro dell’ex compagnia di bandiera.

Tuttavia, negli anni successivi, la società dovrebbe aprire linee di credito

La soluzione non appare immediata e si discute su alcuni nodi da sciogliere: brand, trasferimento degli asset e cessione degli slot.

Sarebbero 4.800 i dipendenti, non c’è accordo su marchio e slot leggi anche Alitalia, Mise: “Stallo con Ue su Newco Ita, serve nuova strategia” Per quanto riguarda i dipendenti, secondo le fonti citate dal quotidiano milanese, se si considerano anche handling e manutenzione non dovrebbero superare le 4.800 unità. (Sky Tg24 )

Ne parlano anche altre testate

Sta dimostrando tutto, tranne che lo sviluppo, perché una compagnia aerea fondamentale per il Paese che si depaupera a favore di Air France e Lufthansa è una cosa incredibile I lavoratori lamentano la mancanza di un progetto strutturale per il salvataggio e il rilancio della compagnia di bandiera. (LaPresse)

Una mini compagnia non ci farà toccare il cielo della rinascita italiana Secondo, in Italia c’è una presenza massiccia delle compagnie low cost. (Il Messaggero)

La stessa arroganza che ci hanno usato oggi, quando hanno lasciato centinaia di lavoratori sotto la pioggia ad attendere un fantomatico incontro con qualche sottosegretario senza alcun potere decisionale” Proposta che abbiamo condiviso e strutturato con le forze sociali, con i lavoratori che hanno fatto grande la compagnia. (IlFaroOnline.it)

ALITALIA/ Il salvataggio possibile senza la micro-ITA imposta da Bruxelles. Il commissario alla concorrenza Vestager non vuole tuttavia che il marchio Alitalia passi alla compagnia che le dovrebbe subentrare. (Il Sussidiario.net)

Proteste dei sindacati contro l'accordo tra Italia e Bruxelles sul nuovo possibile piano per il rilancio di Alitalia, che prevederebbe l'abbandono del brand storico, una flotta più che dimezzata e un pesante taglio di personale, come riportato domenica da Adnkronos. (Sputnik Italia)

Per questo – conclude – chiedo ancora una volta a tutti i parlamentari ed esponenti del Pd di seguire la linea tracciata dal partito nazionale e locale”. Il Presidente del Consiglio Draghi riveda dunque la linea che sta portando avanti in Europa che prevede un ridimensionamento totale di Alitalia, con tagli al personale e cancellazione dei suoi storici simboli. (IlFaroOnline.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr