Italia locomotiva dell'Europa - ItaliaOggi.it

Italia locomotiva dell'Europa - ItaliaOggi.it
Italia Oggi ECONOMIA

Più contenuta è la crescita per i beni intermedi (+4,3%) e i beni strumentali (+3,8%).

Saranno presenti anche i rappresentanti delle formazioni centriste, ovvero Giovanni Toti (Coraggio Italia), Maurizio Lupi (Noi con l'Italia) e Lorenzo Cesa (Udc).

Per l'agenzia Ue è in rosso scuro tutta l'Europa Occidentale e Meridionale, con Scandinavia, Stati Baltici e gran parte dell'Europa Centro-Orientale

Per il ministro Renato Brunetta: «L 'industria italiana gode di ottima salute, anzi, fa da locomotiva in Europa». (Italia Oggi)

Se ne è parlato anche su altri giornali

L’economia internazionale procede su un sentiero di sostanziale stabilizzazione ma resta caratterizzata da andamenti molto eterogenei tra paesi e da un aumento delle pressioni inflazionistiche. La fase di accelerazione dei prezzi al consumo si è protratta anche a fine anno, mostrando una maggiore intensità. (Il Giornale delle PMI)

I rischi per la manifattura nel primo trimestre del 2022 “appaiono quindi rivolti prevalentemente verso il basso, ma manteniamo uno scenario favorevole per il medio termine” Numeri che portano la produzione industriale a superare del 3,1% il valore di febbraio 2020, mese antecedente l’inizio dell’emergenza sanitaria. (la voce d'italia)

Ciò significa che la produzione è inferiore del 2,6% al livello di febbraio 2020, l'ultimo mese di condizioni commerciali "normali" prima della pandemia di coronavirus. (Teleborsa) - Cresce la produzione industriale del Regno Unito a novembre, anche se resta ancora inferiore al periodo pre-pandemia. (Finanza Repubblica)

Istat: procede la fase espansiva dell'economia italiana e del mercato del lavoro

Corretto per gli effetti di calendario, a novembre 2021 l'indice complessivo aumenta in termini tendenziali del 6,3%. Gli incrementi più alti riguardano l'energia, +4,6% rispetto a ottobre e +12,4% sull'anno. (Radio 24)

La produzione di servizi (+0,7%), produzione (+1%) e costruzioni (+3,5%) è aumentata tra ottobre e novembre 2021; ciò significa che la produzione di servizi e costruzioni è superiore dell'1,3% rispetto ai livelli pre-coronavirus, mentre la produzione rimane inferiore del 2,6%. (ilmessaggero.it)

Secondo i dati preliminari dell'Anfia, la produzione domestica di auto a novembre risulta nuovamente in pesante flessione: -36,9% nel mese e -1,5% nei primi undici mesi del 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020. (Giornale di Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr