Pensioni, post Quota 100: quali novità in Manovra?

Pensioni, post Quota 100: quali novità in Manovra?
Per saperne di più:
Teleborsa INTERNO

Possibilità che tuttavia sembra destinata a

(Teleborsa) - Con ladovrebbero essere stanziati circa 5 miliardi per il capitolo previdenza: secondo quanto si apprende, il lavoro per definire le misure sarebbe ancora in corso ma le risorse in manovra per le pensioni dovrebbero essere impegnate in parte per la rivalutazione degli assegni e in parte per attutire la fine die continuare a consentire forme di uscita anticipata, non solo attraverso l'ampliamento dell'Ape social, con requisiti ridotti rispetto alloL'esecutivo, infatti, lavora al piano per il post Quota 100, la misura sperimentale di tre anni ai saluti alla fine dell'anno. (Teleborsa)

La notizia riportata su altri media

La chiede ma maggioranza compatta e stavolta è inclusa anche la Lega. Allora la maggioranza chiede una misura ponte. (iLoveTrading)

Al momento del pensionamento, il lavoratore accede al trattamento pensionistico costituito dalla somma della quota retributiva e della quota contributiva determinata al momento di accesso alla prestazione (Today.it)

Così il presidente Inps, Pasquale Tridico, davanti alla Commissione Lavoro della Camera, a difendere così la sua proposta di pensionamento in alternativa a quota 41 dei sindacati e di quota 100 in scadenza. (Orizzonte Scuola)

Pensione a 64 con computo: attenzione alle possibili penalizzazioni

Punto fermo 41 anni di contributi senza vincoli anagrafici e senza penalizzazioni, bastano e avanzano. Tra le varie proposte espresse una, tra i nostri lettori, pare aver trovato maggiori consensi ossia la quota 41. (Pensioni Per Tutti)

In pensione con l'Ape Covid. Tridico ha spiegato che sarà possibile estendere l'anticipo pensionistico denominato "Ape sociale" anche ai lavoratori fragili colpiti da Covid, quindi immunodepressi e oncologici. (Today.it)

Nel suo caso, però, potrebbe optare per il computo nella Gestione Separata, avendone i requisiti, portando, di fatto, anche i 14 mesi accreditati prima del 1996 nel sistema contributivo. Quei 14 mesi di contributi, infatti, le permettono di rimanere nel sistema misto con tutti i vantaggi del caso. (Money.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr