Amazon, Bezos vende 2,5 miliardi di dollari di azioni e rilancia sul turismo spaziale

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Bezos ha usato il ricavato delle vendite di azioni per finanziare la società di razzi Blue Origin, mentre ha impegnato 10 miliardi di dollari nel “Bezos Earth Fund” per aiutare a contrastare gli effetti del cambiamento climatico

Il 57enne Bezos - che ha fondato Amazon nel 1994 - resta comunque il più grande azionista individuale della società, che vanta una capitalizzazione di circa 1.650 miliardi di dollari. (Il Sole 24 ORE)

Ne parlano anche altri media

Stiamo offrendo un posto su questo primo volo all'aggiudicatario dell'asta online di Blue Origin". Abbiamo visto in azione il sistema di Blue Origin durante il recente test SN-15, un successo che aveva chiarito che i tempi erano maturi per il passaggio al volo con equipaggio a bordo (HDblog)

Blue Origin non ha rivelato i prezzi dei biglietti previsti per i futuri viaggi nello spazio, ma il turismo spaziale - almeno all’inizio - sarà una prerogativa dei miliardari (Money.it)

Contabilizzando le tasse, Bezos guadagnerà 1,9 miliardi di dollari netti, secondo le stime di Forbes. L’anno scorso, per esempio, ha venduto più di 10 miliardi di dollari delle sue azioni Amazon in tre lotti: a febbraio, agosto e novembre. (Forbes Italia)

Adesso Blue Origin, l’azienda spaziale Bezos, ha annunciato che è pronta ad aprire la vendita di biglietti per viaggi turistici suborbitali sulla sua navicella New Shepard, inaugurando una nuova era di viaggi spaziali commerciali privati. (Rai News)

Non è fantascienza, ma il futuro prossimo: la Blue Origin prevede di lanciare il suo primo volo con equipaggio della navicella spaziale New Shepard già il prossimo 20 luglio, il prezzo di un posto verrà messo all'asta, mentre un posto con la Virgin Galactic è fissato a Se le due società avranno successo, apriranno un nuovo mercato nell'industria spaziale, focalizzata sulla domanda dei consumatori, per accedere a elitari e costosi viaggi nello spazio suborbitale. (Il Manifesto)

Stiamo ufficialmente per mettere un piede nell’era del turismo spaziale e i due uomini più ricchi del pianeta sono pronti a darsi battaglia per far fruttare anche questo business. (Punto Informatico)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr