Usa, l'Fbi svela i primi documenti sull'11 settembre: ecco quale Stato avrebbe avuto un ruolo

Usa, l'Fbi svela i primi documenti sull'11 settembre: ecco quale Stato avrebbe avuto un ruolo
Per saperne di più:
La Sicilia ESTERI

I documenti, così come le precedenti indagini, non arrivano a conclusioni e non stabiliscono un nesso diretto fra l’Arabia Saudita e l’11 settembre.

Si trattava di Nawaf al-Hazmi e Khalid al-Mihdhar,, ambedue a bordo del volo 77 che si è schiantato sul Pentagono.

PII aveva contatti con due sauditi, il «gregario" Omar al-Bayoumi e Fahad al-Thumairy, ritenuti due degli uomini che hanno offerto «significativo supporto logistico» ad alcuni dei dirottatori. (La Sicilia)

Su altre testate

E l’uccisione di Osama bin Laden, uno degli obiettivi dichiarati della guerra, è avvenuta ad Abbottabad, in Pakistan. (Notizie Geopolitiche)

KEYSTONE/AP/Richard Drew sda-ats. Questo contenuto è stato pubblicato il 12 settembre 2021 - 08:30. L'ambasciata saudita a Washington aveva dichiarato mercoledì di "accogliere con favore il rilascio" dei documenti dell'FBI ma che "qualsiasi accusa contro l'Arabia Saudita di complicità negli attacchi dell'11 settembre sarebbe categoricamente falsa" (tvsvizzera.it)

Leggi anche altre notizie su Nova News. Seguici sui canali social di Nova News su Facebook, Twitter, LinkedIn, Instagram, Telegram (NovaNews)

Un documenti Fbi sull'11 settembre: "Nessuna prova di coinvolgimenti sauditi"

Il governo saudita ha sempre negato ogni coinvolgimento. Da allora però un certo numero di membri della Commissione avevano fatto presente che non era stata condotta un’inchiesta esaustiva su un possibile coinvolgimento del governo di Riad (VoceControCorrente.it)

Un gruppo di familiari e sopravvissuti agli attacchi dell’11 settembre ha affermato che il rapporto pubblicato sabato sera “mette a tacere ogni dubbio sulla complicità saudita negli attacchi”. Ma le accuse di complicità del governo saudita sono state a lungo oggetto di controversie a Washington (Agenpress)

L’ambasciata ha detto che qualsiasi accusa che l’Arabia Saudita sia stata complice è “categoricamente falsa”. Biden era stato sollecitato dalle famiglie deli morti che hanno a lungo cercato i documenti per portare avanti una causa a New York, sostenendo che alti funzionari sauditi furono complici. (Roccarainola.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr