Generali, nuove dimissioni nel cda: dopo Caltagirone e Bardin è la volta di Pucci

La Repubblica ECONOMIA

Troppe, al punto che malgrado non ci siano vincoli di statuto, Generali pare ora orientata a ricostituire l’organo di gestione rimpiazzando i dimissionari.

I nomi nuovi potrebbero esserci nel prossimo cda, già fissato al 2 febbraio (l’altro è il 16).

erze dimissioni in pochi giorni nel cda del Leone di Trieste.

Dopo gli addii polemici e plateali di Francesco Gaetano Caltagirone, fino ad allora vice presidente vicario della compagnia, e di Romolo Bardin, ad della holding di Leonardo del Vecchio, Delfin, ieri è stata la volta di Sabrina Pucci, consigliere indipendente che si era già dimessa il 18 gennaio dal Comitato nomine ristretto che lavora alla lista del cda uscente (con i selezionatori di

(La Repubblica)

La notizia riportata su altri media

La consigliera di amministrazione indipendente Sabrina Pucci ha comunicato le proprie dimissioni dal board per motivi personali. Lo scorso martedì 18 Pucci aveva già deciso di fare un primo passo indietro lasciando il comitato nomine, rimanendo, però, in consiglio. (Milano Finanza)

Lo riporta una nota specificando che Pucci, consigliere indipendente e membro del comitato per le nomine e la remunerazione e del comitato controllo e rischi, ha comunicato le proprie dimissioni dal Consiglio per motivi personali. (La Stampa)

A nome del cda le auguro ogni successo per il futuro' Generali: dopo Caltagirone e Bardin si dimette da cda anche Sabrina Pucci (RCO). "Per motivi personali". (Il Sole 24 ORE)

Ascolta la versione audio dell'articolo. 2' di lettura. Un nuovo passo indietro dal consiglio di amministrazione delle Generali. A presentarle è stata Sabrina Pucci che già la scorsa settimana aveva abbandonato il comitato nomine ad hoc e aveva espresso voto contrario all’approvazione della long list, elenco che ha ricevuto comunque il sigillo del board e definito nell’ (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr