Accuse a Mosca: usa il gas come «arma» contro l’Europa

Accuse a Mosca: usa il gas come «arma» contro l’Europa
Corriere della Sera ECONOMIA

Fatih Birol, l’economista turco che guida l’Iea oggi, dev’essersene ricordato questa settimana nell’accusare direttamente Mosca proprio mentre si stavano bloccando i negoziati sull’Ucraina.

E l’Europa ricorda Pangloss del Candido di Voltaire, in un sistema internazionale che sembra il terremoto di Lisbona

«Crediamo ci siano forti elementi di tensione nel mercato europeo del gas a causa del comportamento russo», ha detto. (Corriere della Sera)

Su altri giornali

Birol ha affermato che la Russia potrebbe aumentare le consegne di gas verso l’Europa di almeno un terzo, l'equivalente del 10 per cento del consumo medio mensile di gas dell'Ue Un progetto pensato come alternativa alle rotte di transito del gas attraverso l’Ucraina. (EuropaToday)

Ha ripetuto le richieste dell’industria per il governo di rimuovere l’aliquota IVA del 5% dalle bollette energetiche, spostare le tasse verdi nella tassazione generale e rinviare le spese prese attraverso le bollette energetiche per coprire il costo di una serie di recenti crolli dei fornitori (Wall Street Italia)

Per il direttore esecutivo dell’organizzazione parigina che fornisce raccomandazioni politiche sull’energia accessibile e sostenibile, il peggioramento della crisi del gas naturale in Europa ha un solo mandante: la Russia. (Corriere della Sera)

E se fosse meglio tenerci un po' più a lungo carbone e nucleare?

Secondo il numero uno dell’Agenzia internazionale dell’energia (Aie) Faith Briol la Russia sta volutamente limitando le forniture di gas all’Europa come strumento di pressione geopolitica, in particolare in relazione alle tensioni in Ucraina (Il Fatto Quotidiano)

In Europa il prezzo del gas è aumentato del 20% in un solo giorno, testimoniando come l’attuale situazione del mercato dell’energia sia precaria. Gli aumenti, infatti, non si limitano al costo del gas ma si estendono anche al prezzo dell’energia elettrica, con alcune conseguenze sulle bollette delle famiglie italiane. (piacenzasera.it)

Il gas è il fratello minore del petrolio e ha i suoi stessi geni, è volatile da sempre. Ovviamente non sto proponendo di tenerci il carbone, ma di sostituirlo direttamente con impianti a rinnovabili programmabili di pari produzione, saltando la “fase di trasizione” del gas naturale. (Qualenergia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr