Olimpiadi, Viviani e Rossi guidano gli atleti azzurri nella cerimonia d'apertura

L'Arena SPORT

La squadra azzurra ha sfilato per diciottesima, subito dopo Israele e prima dell’Iraq.

Nel surreale silenzio dello stadio olimpico, sono risuonate forti e chiare le proteste di chi, appena fuori dal maestoso impianto di Tokyo, questi Giochi non li ha mai voluti.

La superstar della pallavolo Paola Egonu porterà insieme ad altri 5 atleti la bandiera del Cio, in rappresentanza di tutti i partecipanti alla kermesse nipponica. (L'Arena)

La notizia riportata su altri media

L’ordine di sfilata è basato sull’alfabeto giapponese Kanji: in apertura ha però sfilato come da tradizione la delegazione della Grecia, paese d’origine delle Olimpiadi. Sfilano comunque però gli atleti russi, che partecipano alle Olimpiadi di Tokyo senza la bandiera russa e senza difendere i colori della loro nazione, ma sotto il nome di Russian Olympic Committee (ROC). (RADIO DEEJAY)

Rossi esce da una separazione complicata con Mauro De Filippis, altro tiratore azzurro di alto livello, suo compagno nel mixed trap ai Giochi. Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Tokyo 2020 iscriviti gratis alla newsletter «Olimpiadi Tokyo 2020». (Corriere della Sera)

Difficile dire se sia stato piu' emozionante fare da portabandiera o vincere l'oro olimpico come le e' successo a Londra 2012 Elia Viviani racconta cosi' le sue emozioni da portabandiera azzurro alla cerimonia inaugurale di Tokyo2020, ruolo espletato assieme alla collega azzurra Jessica Rossi. (Rai Sport)

Episodi che hanno fatto da cornice all'evento principale, aperto da fuochi d'artificio, dall'inno nazionale giapponese e da un momento di raccoglimento in ricordo delle vittime della pandemia. Pochi, per ovvie ragioni, i presenti nell'impianto, in buona parte giornalisti (Rai Sport)

Parla da leader navigato, Elia Viviani, e d’altra parte non potrebbe essere diversamente. Sul terreno dello Stadio Olimpico dovrà camminare con calma, prima di scatenare. (ilmattino.it)

Gli azzurri vestono la tuta bianca con un sol levante tricolore davanti, e quasi tutti sventolano una piccola bandiera bianco rosso verde. Giorgio Armani ha vestito gli atleti alle Olimpiadi estive di Londra 2012 e Rio 2016 e quelle invernali di Sochi 2014 e Pyeongchang 2018 (Rai News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr