Vasto, dirigente Asl arrestato per corruzione si suicida in carcere

Vasto, dirigente Asl arrestato per corruzione si suicida in carcere
la Repubblica INTERNO

Trotta era arrivato al carcere intorno alle ore 18,00 ed era un detenuto non sottoposto a sorveglianza a vista.

Vasto (Chieti) - Si è ucciso in carcere Sabatino Trotta, dirigente del Dipartimento di Salute Mentale della Asl di Pescara, arrestato ieri per aver pilotato un appalto della Asl di Pescara da oltre 11 milioni di euro.

il segretario nazionale della Uil Pa Polizia Penitenziaria Gennarino De Fazio ha richiamato l'attenzione sul sovraffollamento delle carceri italiane e la penuria del personale di controllo

Trotta era stato portato nel penitenziario di Vasto (Ch), dove si è tolto la vita nella notte, come conferma il procuratore capo di Vasto, Giampiero Di Florio. (la Repubblica)

Su altri giornali

"Siamo attoniti e sgomenti per quanto accaduto", esordice invece il segretario locale UilPa, Renato Tramontano. La scelleratezza dei tagli lineari di poliziotti ed il mancato turn over creano problematiche gestionali che si riversano soprattutto sui detenuti" (AbruzzoLive.tv)

Si è ucciso in carcere Sabatino Trotta, 55 anni, originario di Castiglione a Casauria e residente a Spoltore (Pe), dirigente del dipartimento di Salute Mentale della Asl di Pescara e candidato per Fratelli d’Italia alle Regionali del febbraio 2019. (AbruzzoLive.tv)

Suicidio in carcere dirigente Asl Pescara, Procura Vasto apre inchiesta

Il medico, nell'ambito di un'inchiesta dalla Procura di Pescara, era stato arrestato dalla Guardia di Finanza insieme a Domenico Mattucci, legale rappresentante della cooperativa sociale La Rondine di Lanciano (Ch), società del Consorzio Coop. (Adnkronos)

Era finito in prigione con le accuse di corruzione, istigazione alla corruzione e turbata libertà degli incanti Sociali Sgs, e alla coordinatrice della stessa cooperativa Luigia Dolce. (La Stampa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr