F1: Mercedes ancora senza podio, mai così male nell'era ibrida

F1: Mercedes ancora senza podio, mai così male nell'era ibrida
Tuttosport SPORT

Il team britannico, con il quindicesimo posto di Lewis Hamitlon e il dodicesimo di Valtteri Bottas, ha chiuso la prova di Baku lontanissima dal podio, addirittura fuori dalla top ten.

Mai era successo che il team, nell'era ibrida della Formula 1 partita nel 2014, non si leggesse nemmeno un nome del team britannico nelle prime dieci posizioni.

n weekend da dimenticare per la Mercedes quello del Gran Premio dell'Azerbaijan, valevole per la sesta tappa del Mondiale 2021 di Formula 1. (Tuttosport)

La notizia riportata su altre testate

La Mercedes non chiudeva a mani vuote da 55 Gran Premi: l'ultima volta nel 2018 in Austria, con un doppio ritiro per guasti tecnici. "Ci sono molte cose che non stanno filando lisce come negli anni passati", ha confermato Wolff. (Italiaracing.net)

Per trovare una corsa finita fuori dalla zona punti da entrambe le Mercedes nell’era ibrida bisogna tornare indietro all’Austria 2018 e ancor prima a Barcellona 2016. “Attualmente molte cose non stanno andando bene, non siamo al livello che ci aspettiamo da noi stessi. (FormulaPassion.it)

Bottas ha sofferto la mancanza di grip fin dalle prove libere: "Sarà una lunga notte", diceva venerdì pomeriggio, ma era solo l'inizio. Un rendimento così rischia di costare tanto alla Mercedes nella lotta per il Mondiale Costruttori, contro una Red Bull lanciatissima. (Italiaracing.net)

Wolff smentisce di aver comunicato l’addio a Bottas

Valtteri Bottas è il protagonista indiscusso di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Proviamo a capire ed analizzare quali fattori possono aver portato a ciò (Motorsport.com, Edizione: Italia)

Una scuderia abituata a vittorie e record, non certo alle opache prestazioni offerte nel Gp di Montecarlo e in quello d'Azerbaigian. C’è così tanto che dobbiamo migliorare, voglio solo concentrarmi così da assicurarmi che effettivamente saremo in grado di competere per questo campionato. (Corriere dello Sport.it)

Ma la pressione dei media si è fatta sempre più opprimente sul finlandese, soprattutto dopo il disastroso Gran Premio dell’Azerbaijan, dove Bottas si è qualificato decimo ed è giunto dodicesimo al traguardo. (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr