Tonali: 'Il Milan viene prima di tutto. Mi volevano altri club, con stipendi più alti, ma sono felice in rossonero'

Tonali: 'Il Milan viene prima di tutto. Mi volevano altri club, con stipendi più alti, ma sono felice in rossonero'
Calciomercato.com SPORT

I termini del riscatto dal Brescia erano scaduti e si ricominciava da zero: per me era importante fare un passo verso il Milan.

Decideremo con l’allenatore e i compagni”.“Anzitutto ringrazio la società, perché ha scommesso su di me due volte.

Al Milan posso centrare tutti i miei obiettivi, posso avere tutto nel club in cui sono felice”.“Molto bello, è come un padre.

C’erano altri club, anche con ingaggi più alti da offrire, ma io sono felice qui. (Calciomercato.com)

Su altri media

Tonali vuole prendersi tutto. OCCASIONE — Con Kessié a Tokyo, Tonali giocherà titolare nel precampionato (La Gazzetta dello Sport)

Quello che non cambia sono gli obiettivi: puntiamo sempre in alto", le parole del centrocampista classe 2000, che poi prosegue sulla sua voglia di restare al Milan: "Veniva prima di tutto. I termini del riscatto dal Brescia erano scaduti e si ricominciava da zero: per me era importante fare un passo verso il Milan. (TUTTO mercato WEB)

Sul possibile arrivo di Bakayoko: “Se arriva Bakayoko? Il gol è sempre il gol, anche per un centrocampista che è contento se manda in porta un compagno” (SpazioMilan)

Tonali: "I soldi? Al Milan c’è la mia felicità. Lotteremo per lo scudetto, e rivoglio l’azzurro"

Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, Sandro Tonali ha commentato così la sua decisione di ridursi l'ingaggio pur di restare al Milan: "Perché l'ho fatto? I termini del riscatto dal Brescia erano scaduti e si ricominciava da zero: per me era importante fare un passo verso il Milan. (Milan News)

Dopo un anno di luci e ombre, complice il salto di livello dal Brescia al Milan, Sandro Tonali adesso ha voglia di stupire. Milan, parla Tonali: “Restare in rossonero era la mia priorità. (Europa Calcio)

Il club ha creduto in me: ho fatto un passo anche io, riducendomi l’ingaggio”. La virtù sta nel mezzo, ma anche la felicità: le coordinate Gps di Sandro Tonali portano dritto al centro del Milan, là dove scorrono palloni e si ingaggiano duelli, nel traffico di centrocampo da cui si snodano le vie del gioco rossonero. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr