Danza, il sit in di protesta in Piazza del Popolo: “Siamo stati dimenticati”

Danza, il sit in di protesta in Piazza del Popolo: “Siamo stati dimenticati”
Per saperne di più:
LaPresse SPORT

Le scuole di ballo di Roma chiedono sostegni economici ma soprattutto chiedono di riaprire. (LaPresse) Arte ed eleganza sono andate in scena oggi in piazza del Popolo a Roma per la manifestazione delle scuole di danza della Capitale che chiedono sostegni economici ma soprattutto chiedono di riaprire.

Il nuovo Dpcm fissa al primo giugno la data per la ripartenza ma per loro è troppo tardi

(LaPresse)

Su altre testate

Sulle pagine de La Gazzetta dello Sport in edicola oggi si parla del bruttissimo e macabro gesto di contestazione nei confronti del Bari, la società di cui è presidente il figlio di Aurelio De Laurentiis, Luigi. (AreaNapoli.it)

Ancora una volta il calore, la passione e la maturità dimostrata dal popolo biancorosso mi ha travolto. Bari è una piazza fuori dal comune, speciale, che anche in questa occasione ci ha dato la dimostrazione lampante di essere rappresentata da una maggioranza di tifosi appassionati, anche duramente critici quando le cose non vanno come si vorrebbe, ma sempre in grado di distinguere quale sia la differenza fra tifo sano e altro. (CalcioNapoli1926.it)

I tifosi ce l’hanno pure col sindaco Decaro che preferì De Laurentiis agli indonesiani di Hartono che hanno portato il Como in Serie B. La Gazzetta del Mezzogiorno informa che sono scattate le indagini della Digos. (IlNapolista)

Bari, il macabro avvertimento non intimorisce i De Laurentiis

Sulla questione sono intervenuti il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli, il sindaco di Bari Antonio Decaro e quest'oggi, con un comunicato ufficiale (che di seguito riportiamo), il presidente del club biancorosso Luigi De Laurentiis: "Ci tenevo a ringraziare per i numerosi attestati di solidarietà che sono arrivati alla Società e a me in queste ore dai nostri tifosi, dalle Istituzioni, dagli addetti ai lavori. (Tutto Napoli)

ono almeno tre gli episodi di minacce ai giocatori del Bari Calcio su cui indaga la Digos. Le telecamere di videosorveglianza hanno immortalato quali autori del gesto quattro persone, con cappucci e mascherine, che gli agenti della Digos stanno tentando di identificare. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

In un’intervista concessa al Corriere del Mezzogiorno il presidente del Bari, Luigi De Laurentiis, si è soffermato sulle reazioni al vile gesto di intimidazione perpetrato da alcuni ignoti nella mattina di martedì: uno striscione minaccioso corredato dalla macabra testa mozzata di un maiale. (Sportal)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr