Margherita Hack, Milano le dedica una statua, sarà la prima per una donna sul suolo pubblico

Rai News CULTURA E SPETTACOLO

Il progetto di realizzazione dell'opera, che sarà. inaugurata nella primavera del 2022, è gia' partito.

Margherita Hack, Milano le dedica una statua, sarà la prima per una donna sul suolo pubblico. Per il centenario della nascita della grande astrofisica. Condividi. Nel 2022 ricorrerà il centenario della nascita di Margherita Hack, astrofisica, accademica e divulgatrice scientifica e Milano le dedicherà una statua che sarà la prima dedicata ad una donna sul suolo pubblico della città. (Rai News)

Se ne è parlato anche su altri media

Nella primavera del 2022, nel centenario della sua nascita, la città dedicherà una statua alla signora delle stelle. Spetterà all'astrofisica e divulgatrice scientifica aprire il percorso per ridurre un gap di genere in un settore nel quale finora non c'è stata proprio partita: quello delle statue. (Leggo.it)

di Marianna Grazi. Di premi e riconoscimenti ne ha ricevuti tanti, sia durante la carriera sia successivamente. Mancava, in effetti, come i grandidel passato, una statua. (Luce)

Il progetto vincitore sarà selezionato da una giuria di esperte ed esperti nel corso del prossimo autunno: la statua sarà inaugurata nella primavera del 2022, anno che coinciderà con la nascita di Margherita Hack (Fanpage.it)

Nei mesi autunnali, è prevista, da parte di una giuria di esperti di ambo i sessi, la selezione del progetto migliore, che verrà poi preso come base per la realizzazione dell’opera Sarà dedicata a lei la prima statua femminile sul suolo pubblico milanese. (Eco di Milano)

Ad ogni modo Margherita Hack avrà la sua statua a Milano. Per come intendeva la vita e lei stessa all’interno della nostra esistenza, possiamo immaginare che la cosa non l’avrebbe entusiasmata più di tanto. (Vivo Umbria)

Fondazione Deloitte si farà carico della manutenzione per gli anni a venire Il progetto è ideato e promosso dalla Fondazione Deloitte in coprogettazione con Casa degli Artisti e sostenuto dal Comune di Milano – Ufficio Arte negli Spazi Pubblici. (Io Donna)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr