Mediaset, verso ok soci a spostamento sede in Olanda con obiettivo consolidamento

Yahoo Finanza ECONOMIA

TENTATIVO COMPLESSO. Il ritardo nell'implementazione dei piani di Mediaset per l'espansione internazionale potrebbe però risultare problematico.

Mediaset, che controlla l'emittente spagnola Mediaset Espana, detiene anche una quota di partecipazione nella tedesca ProSiebenSat.1 Media e ha più volte tentato di coinvolgere il gruppo tedesco nei piani di consolidamento.

In Francia, invece, l'alleanza tra TF1 ed M6 sembra suggerire che il mercato si sta muovendo verso un consolidamento interno, antitrust permettendo

L'assemblea, a cui hanno partecipato azionisti pari all'81,81% del capitale, ha votato per il 95,57% a favore della proposta di trasferimento. (Yahoo Finanza)

Ne parlano anche altri giornali

La scelta di trasferire la sede legale di Mediaset in Olanda "è volta a collocare la sede della societa' in una giurisdizione che, per diversi motivi, risulta ideale allo scopo, come dimostrano i numerosi trasferimenti proprio in Olanda della sede di molti gruppi, anche italiani, a vocazione straordinaria". (IL GIORNO)

Il 95,57% delle azioni rappresentate ha votato a favore della proposta. L'assemblea straordinaria di Mediaset ha approvato il trasferimento della sede legale della società in Olanda da realizzarsi mediante adozione della forma giuridica di una naamloze vennootschap regolata dal diritto olandese e di un nuovo statuto. (la Repubblica)

(Elvira Pollina, in redazione a Milano Sabina Suzzi) E' importante che l'Europa sia un soggetto attivo e non passivo, se non si vuole correre il rischio che uno dei grandi player internazionali faccia il suo ingresso trionfale nel mondo dei media europei", ha avvertito Confalonieri. (Yahoo Finanza)

COSA HA DETTO CONFALONIERI. Nelle parole di Confalonieri, Mediaset “punta a un sistema in grado di rispondere alla necessità di trovare una piattaforma societaria neutrale e sovranazionale, adeguata alla realizzazione di un progetto con questa ambizione”. (Startmag Web magazine)

Non si sviluppano nuovi ricavi, si tagliano vecchi costià in sostanza, si guadagna tempo, ma non si dà risposta strategica e di lungo periodo". "Nel mondo dei media la dimensione aziendale conta sempre di più nelle dinamiche competitive internazionali. (Milano Finanza)

Al ministero dello Sviluppo economico ci hanno garantito velocità e incisività e confidiamo nel loro impegno” Secondo Confalonieri, “la data di cessione della banda per l'anno prossimo non è in discussione, ma si deve consentire ai broadcaster la flessibilità delle azioni per arrivarci, preservando business, utenti e competitività di piattaforma. (Engage)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr