Viaggi e vacanze, primi segnali di ripartenza dal mondo delle prenotazioni

Viaggi e vacanze, primi segnali di ripartenza dal mondo delle prenotazioni
MyValley.it INTERNO

«Confermo: – prosegue Lazzari – le prime prenotazioni stanno arrivando.

Tuttavia il mettersi in moto del mondo delle prenotazioni è un primo segnale positivo dell’attesa ripartenza del settore.

Con la proroga delle limitazioni per i viaggi all’estero, per il primo periodo della stagione estiva 2021 la destinazione turistica più richiesta resterà con tutta probabilità l’Italia.

Questo è un bel segnale che ci fa sperare di potere tornare alla normalità presto anche in Italia»

L’avvio del mondo delle prenotazioni si può leggere come un segnale positivo della ripartenza. (MyValley.it)

Ne parlano anche altri media

Il viaggio ibrido vacanza-lavoro riguarda invece quasi un terzo degli uomini (27,25%) e poche donne (17,25%). Ad optare per i viaggi a medio o lungo raggio è appena il 34% degli italiani: il 40% tra le donne ed il 28% tra gli uomini. (gazzettadimilano.it)

È tempo di pianificare le ferie perché quest'anno, come lo scorso, le vacanze sarà meglio, se possibile, programmarle in anticipo e organizzarle più del solito tenendo conto di alcuni fattori: la destinazione finale, la durata del viaggio, le norme sanitarie per la salute propria e di tutti e le restrizioni anti-Covid. (la Repubblica)

Evitate quindi piattaforme generaliste dove è possibile acquistare qualsiasi cosa comprese le proprie vacanze;. accertatevi quindi che l’annuncio a cui state rispondendo sia autentico Attenzione alle case vacanze. (Today.it)

Lopalco ottimista per l'estate: "L'anno scorso virus non circolava, non andate in vacanza all'estero"

Estate 2021: il 66% degli italiani opterà per il turismo di prossimità (Di martedì 4 maggio 2021) MILANO – L’aumento dello smart working ha determinato una crescita della propensione a programmare un viaggio che consenta anche di lavorare nell’ambito della vacanza. (Zazoom Blog)

BlogSicilia quotidiano online è una testata registrata. (BlogSicilia.it)

"La ripresa della pandemia - ha aggiunto - è avvenuta in ottobre e non aveva niente a che fare con quello che è successo durante l'estate". L'epidemiologo ha spiegato che la riaccensione pandemica è stata legata soprattutto "a turisti pugliesi che sono andati in vacanza in Spagna e in Grecia e hanno riportato, per esempio, quel virus. (FoggiaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr