Eutanasia, suicidio assistito, sedazione profonda: la differenza tra le tre pratiche

Eutanasia, suicidio assistito, sedazione profonda: la differenza tra le tre pratiche
Corriere della Sera INTERNO

Per la prima volta in Italia a un malato è stato dato il via libera per il suicidio medicalmente assistito.

Nel caso in cui destinate a protrarsi fino al «normale» sopraggiungere del decesso, si definiscono anche «continue»

di Alessandro Vinci. Mario, tetraplegico da dieci anni, è il primo malato a ottenere il via libera al suicidio assistito in Italia.

Entrambe le modalità in Italia costituiscono reato e rientrano nelle ipotesi previste e punite dall’articolo 579 (Omicidio del consenziente) o dall’articolo 580 (Istigazione o aiuto al suicidio) del Codice Penale. (Corriere della Sera)

Su altri giornali

La situazione. Tergiversando sulla verifica delle condizioni di Mario, l'Asur ha già subito due diffide e un esposto in procura. l primo ostacolo è stato superato. (Corriere Adriatico)

Tutti i comuni Aiello del Friuli Amaro Ampezzo Andreis Aquileia Arba Arta Terme Artegna Arzene Attimis Aviano Azzano Decimo Bagnaria d'Arsa Barcis Basiliano Bertiolo Bicinicco Bordano Brugnera Budoia Buia Buttrio Camino al Tagliamento Campoformido Campolongo al Torre Caneva Carlino Casarsa della Delizia Cassacco Castelnovo del Friuli Castions di Strada Cavasso Nuovo Cavazzo Carnico Cercivento Cervignano del Friuli Chions Chiopris-Viscone Chiusaforte Cimolais Cividale del Friuli Claut Clauzetto Codroipo Colloredo di Monte Albano Comeglians Cordenons Cordovado Corno di Rosazzo Coseano Dignano Dogna Drenchia Enemonzo Erto e Casso Faedis Fagagna Fanna Fiume Veneto Fiumicello Flaibano Fontanafredda Forgaria nel Friuli Forni Avoltri Forni di Sopra Forni di Sotto Frisanco Gemona del Friuli Gonars Grimacco Latisana Lauco Lestizza Lignano Sabbiadoro Ligosullo Lusevera Magnano in Riviera Majano Malborghetto Valbruna Maniago Manzano Marano Lagunare Martignacco Meduno Mereto di Tomba Moggio Udinese Moimacco Montenars Montereale Valcellina Morsano al Tagliamento Mortegliano Moruzzo Muzzana del Turgnano Nimis Osoppo Ovaro Pagnacco Palazzolo dello Stella Palmanova Paluzza Pasian di Prato Pasiano di Pordenone Paularo Pavia di Udine Pinzano al Tagliamento Pocenia Polcenigo Pontebba Porcia Pordenone Porpetto Povoletto Pozzuolo del Friuli Pradamano Prata di Pordenone Prato Carnico Pravisdomini Precenicco Premariacco Preone Prepotto Pulfero Ragogna Ravascletto Raveo Reana del Rojale Remanzacco Resia Resiutta Rigolato Rive d'Arcano Rivignano Ronchis Roveredo in Piano Ruda Sacile San Daniele del Friuli San Giorgio della Richinvelda San Giorgio di Nogaro San Giovanni al Natisone San Leonardo San Martino al Tagliamento San Pietro al Natisone San Quirino San Vito al Tagliamento San Vito al Torre San Vito di Fagagna Santa Maria La Longa Sauris Savogna Sedegliano Sequals Sesto al Reghena Socchieve Spilimbergo Stregna Sutrio Taipana Talmassons Tapogliano Tarcento Tarvisio Tavagnacco Teor Terzo d'Aquileia Tolmezzo Torreano Torviscosa Tramonti di Sopra Tramonti di Sotto Trasaghis Travesio Treppo Carnico Treppo Grande Tricesimo Trivignano Udinese Udine Vajont Valvasone Varmo Venzone Verzegnis Villa Santina Villa Vicentina Visco Vito d'Asio Vivaro Zoppola Zuglio (Messaggero Veneto)

«Non è ancora finita per Mario – spiega Marco Cappato dell’associazione Luca Coscioni – perché non hanno stabilito le modalità tecniche per l’autosomministrazione del suicidio. Queste condizioni, nel caso di Mario, ci sono tutte e il Comitato etico lo ha messo per iscritto. (La Stampa)

Eutanasia, la Regione Marche frena sul caso Mario: «Deciderà il tribunale di Ancona»

«Mi sento più leggero, svuotato di tutta la tensione e la sofferenza accumulate in questi anni» ha detto Mario dopo aver saputo del parere del Comitato Diversa la veduta dell’avvocato Gallo: «Tramite un medico scelto da Mario forniremo tutte le integrazioni richieste dal Comitato, rispondendo punto su punto. (Corriere Adriatico)

Se avvenisse, sarebbe il primo caso di sempre in Italia, permesso dopo la sentenza Cappato-Dj Fabo della Corte Costituzionale nel 2019. (Il Sussidiario.net)

Così la Regione Marche sulla vicenda di Mario, paralizzato dalle spalle ai piedi da 11 anni a causa di un incidente stradale in auto, il primo malato a ottenere il via libera al suicidio medicalmente assistito in Italia (AnconaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr