Terni, CNA “125 imprese a rischio fallimento, in bilico 700 posti di lavoro”

Terni, CNA “125 imprese a rischio fallimento, in bilico 700 posti di lavoro”
TuttOggi ECONOMIA

Aziende a rischio fallimento per blocco credito, a Terni sono 125.

Sono urgenti interventi immediati da parte del Governo

L'allarme di CNA "A rischio oltre 700 posti di lavoro". Il blocco della cessione del credito e di conseguenza lo stop al Superbonus sta facendo sentire i propri effetti anche nella provincia di Terni.

“In base all’indagine condotta dalla CNA nazionale delle oltre 33.000 imprese italiane a rischio fallimento almeno 125 sono ternane” – è questo il dato riportato dalla Confederazione Nazionale Artigianato. (TuttOggi)

Su altre testate

La richiesta che la Filiera delle costruzioni*, riunita ieri a Roma, ha formulato per evitare il default economico.La Filiera delle costruzioni da tempo denuncia “continue modifiche legislative che mirano, nemmeno troppo velatamente, a ridurre il ricorso ai benefici fiscali”. (Edilportale.com)

Questo l'impegno che la 10ª Commissione permanente (Industria, commercio, turismo) del Senato chiede al Governo nello schema di risoluzione n. (ilmessaggero.it)

È questo, in estrema sintesi, l’obiettivo della risoluzione presentata la scorsa settimana dalla decima commissione Industria del Senato e approvata ieri dalla stessa commissione, secondo quando affermato dal suo presidente, il […]. (Qualenergia.it)

Superbonus 110%, sblocco crediti e ampliamento platea: tutte le novità

Secondo Laura Dimiziani: “Sarebbero devastanti gli effetti negativi, oltre che sul sistema delle imprese - già messo a dura prova negli anni passati - anche sul fronte occupazionale con oltre 700 posti di lavoro a rischio. (TerniToday)

Fino ad oggi tutte le voci che si sono sollevate per evitare il default del settore sono rimaste inascoltate. Molti dei cantieri avviati con il Superbonus si sono già bloccati o si stanno per fermare. (Report Pistoia)

I numeri del Superbonus. Come riportato nel testo della risoluzione, secondo i dati presentati dall’Enea nel suo Rapporto sul Superbonus 110 per cento, al 31 maggio 2022 erano in corso 172.450 interventi edilizi incentivati, per circa 30,6 miliardi di investimenti ammessi a detrazione che porteranno a detrazioni per 33,7 miliardi di euro. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr