Vaccino Covid, Vespignani: “Vaccinarsi una volta all’anno sarà la norma”

Vaccino Covid, Vespignani: “Vaccinarsi una volta all’anno sarà la norma”
Approfondimenti:
Notizie.it SALUTE

Vaccino Covid, Vespignani: “Vaccinarsi una volta all’anno sarà la norma”. Alessandro Vespignani, della Northeastern University di Boston, in un’intervista al Corriere della Sera, ha parlato del vaccino Covid e dei dati del bollettino.

Alessandro Vespignani, della Northeastern University di Boston, ha spiegato che la vaccinazione avverrà una volta all'anno e diventerà la normalità.

Alessandro Vespignani, della Northeastern University di Boston, ha spiegato che la vaccinazione contro il Covid avverrà una volta all’anno e diventerà la normalità. (Notizie.it )

Ne parlano anche altri media

ha commentato Abrignani Non ha senso somministrare una quarta dose dello stesso vaccino due o tre mesi dopo la vaccinazione precedente.Come avviene in Israele. Insistito La scorsa primavera, prima dell’inizio della vaccinazione di massa, il COVID-19 in Italia rappresentava il 2-3 per cento dei decessi. (Corriereagrigentino.it)

E ancora: “I pazienti colpiti da Omicron sono tanti di più perché questa variante è molto, molto più trasmissibile di Delta, ma sembrerebbe che sia causa di una malattia meno aggressiva. Anzi, le immunizzazioni ripetute in tempi ravvicinati a volte producono lo spegnimento della risposta immunitaria. (BlogSicilia.it)

Bollettino vaccini covid oggi 13 gennaio/ 48.4 mln di italiani con almeno una dose. ABRIGNANI: “CONVIVENZA COL VIRUS? Diverso sarebbe fare una quarta dose di vaccino disegnato contro la variante Omicron. (Il Sussidiario.net)

Abrignani: il Covid sarà come un'influenza, ma solo per i vaccinati

Segno che forse (finalmente) qualcosa sta cambiando nell’affrontare la pandemia in Italia, magari spinti dal Regno Unito e dalle prossime mosse (già annunciate) in Spagna. I morti di Covid con vaccino sono in media uno su mille, più o meno come con l’influenza. (StrettoWeb)

Omicron è meno letale di Delta ma solo per i vaccinati. La vaccinazione, al contrario, riduce la letalità plausibile del Covid a livelli dell’influenza. (Metropolitano.it)

Come numero assoluto «i pazienti colpiti da Omicron sono tanti di più perché questa variante è molto, molto più trasmissibile di Delta, ma sembrerebbe che sia causa di una malattia meno aggressiva. Dobbiamo distinguere «tra vaccinati e non vaccinati». (Gazzetta del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr