Coronavirus, la Liguria ha numeri da zona arancione secondo l'Europa

Coronavirus, la Liguria ha numeri da zona arancione secondo l'Europa
GenovaToday INTERNO

I colori della mappa Ecdc assumono una notevole importanza per le eventuali limitazioni alla circolazione che ogni singolo Stato membro potrebbe comunque adottare, pur con il green pass in vigore.

La nuova mappa covid dell'Ecdc segnala, infatti, regioni quasi tutte in rosso scuro nei Paesi dell'est e del nord Europa, compresa la Germania.

Nel dettaglio, torna in rosso scuro il Friuli-Venezia Giulia (GenovaToday)

Se ne è parlato anche su altri media

Il governatore Fedriga ha chiesto di anticipare le nuove regole per evitare confusione ai cittadini e agli operatori economici. (Il Piccolo)

Sparisce il verde. Nel dettaglio, torna in rosso scuro il Friuli-Venezia Giulia. Casi in aumento. E la situazione in Italia, come nel resto del vecchio continente, è in peggioramento: le regioni nella fascia arancione - livello che precede il rosso nella classificazione del rischio covid - aumentano e anche quelle in zona rossa e rosso scuro. (TorinoToday)

Forse bisognava avere più coraggio, mi rendo conto che è una scelta delicata, l'agibilità tra vaccinati e non vaccinati mi sembra una scelta importante Ma la Regione avrebbe deciso anche di anticipare l’introduzione del super Green pass rispetto alla data del 6 dicembre fissata dal Governo. (Quotidiano Sanità)

Il Friuli anticipa il super green pass. Albergatori e prof: "Noi discriminati"

Le terapie intensive sono occupate al 15 per cento (la soglia per la zona gialla è al 10), i reparti ordinari al 18 (il massimo è 15). Nella regione, sostanzialmente, vedremo con una settimana di anticipo quello che succederà in Italia dal 6 dicembre, con le restrizioni in aumento soprattutto per le persone non vaccinate (TIMgate)

Così all'Adnkronos Ivo Tiberio primario del reparto di terapia intensiva dell'Azienda Ospedaliera di Padova lancia l'allarme sulla situazione che sta peggiorando progressivamente con un aumento dei casi gravi di Coronavirus. (Il Messaggero)

Al momento le prime dosi stentano a decollare: intorno alle 20mila in 24 ore nei giorni scorsi, ieri quasi 13mila. Attualmente sono 4.689 pazienti ricoverati contro gli oltre 34mila di un anno fa. (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr