Papà Djokovic spiega l'origine del suo astio verso Roger Federer

Papà Djokovic spiega l'origine del suo astio verso Roger Federer
Tennis World Italia SPORT

Oltre ad aver dato vita ad una delle principali rivalità dell’era moderna, Roger Federer e Novak Djokovic hanno avuto un rapporto turbolento anche fuori dal campo.

Novak Djokovic si è aggiudicato gli Australian Open ad inizio anno, riducendo ulteriormente il gap da Federer e Nadal

L’attuale numero 1 del mondo ha impedito al fenomeno di Basilea di conquistare il suo nono Wimbledon due anni fa, nonostante tutto sembrasse apparecchiato per il trionfo di Re Roger. (Tennis World Italia)

Se ne è parlato anche su altri media

Secondo Greg Rusedski, finalista agli Us Open del 1997, "Nadal è stato il più giovane finalista a Miami Jannik Sinner ha seguito le orme di tre grandi del tennis di tutti i tempi diventando il quarto teenager nella storia a raggiungere una finale del singolare maschile a Miami. (Adnkronos)

Dietro l’impresa di Djokovic, ci sono il nome ed il cognome di Ulises Badio, il fisioterapista argentino che da anni lo segue e cura, insieme a Marco Panichi, ogni dettaglio della sua preparazione fisica. (Tennis World Italia)

Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic hanno più volte tessuto le sue lodi quando gli è stato chiesto di esprimere un parere sulla stellina italiana. Gli ho fatto vedere tantissime partite di Roger Federer, Rafael Nadal e Novak Djokovic, soprattutto quelle in cui non hanno espresso il loro miglior tennis ma che sono comunque riusciti a vincere. (Tennis World Italia)

Roger Federer, Nadal e Djokovic non sono più un miraggio per Sebastian Korda

In Finale, ora, dovrà attendere il vincente tra il polacco Hubert Hurkacz e il russo Andrey Rublev, quest’ultimo autentico dominatore dei tornei 500 Jannik Sinner continua a regalarsi e a regalarci emozioni speciali. (OA Sport)

"Se Novak Djokovic mi farà guadagnare di più, lo ringrazierò, ma non combatterò per questo. Le parole di Bublik sulla PTPA di Novak Djokovic. A parlare di “politica” questa volta ci ha pensato Alexander Bublik, che al Masters 1000 di Miami ha giocato uno dei migliori tornei della sua carriera e perso solo contro Jannik Sinner ai quarti di finale. (Tennis World Italia)

Sebastian Korda è stato uno dei grandi protagonisti del Miami Open, dove ha testimoniato gli innumerevoli progressi effettuati negli ultimi mesi. In conferenza stampa, lo statunitense ha ammesso di non sentirsi più così distante dai top player come Novak Djokovic, Roger Federer e Rafael Nadal. (Tennis World Italia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr