Aperto il testamento di Gina Lollobrigida: metà patrimonio al figlio e l’altra al factotum

Aperto il testamento di Gina Lollobrigida: metà patrimonio al figlio e l’altra al factotum

È stato reso noto oggi il testamento di Gina Lollobrigida, l’attrice morta lo scorso 16 gennaio a Roma all'età di 95 anni. In base a quanto si apprende, così come permesso dalla legge, “Lollo” ha destinato metà del suo patrimonio al figlio Andrea Milko Skofic e l'altra metà ad Andrea Piazzolla, suo ex segretario e factotum con il quale viveva dal 2015: Piazzolla la assisteva in tutto e per tutto, facendole anche da accompagnatore fino all’ultimo evento mondano. (L'Unione Sarda.it)

La notizia riportata su altri giornali

«Ho già detto che desidero che la mia parte sia messa a disposizione per quello che sono i suoi desideri. Gina Lollobrigida ha diviso la sua eredità tra il figlio Milko Skofic e il suo factotum Andrea Piazzolla. (leggo.it)

Oggi si è proceduto all'apertura dell'incartamento, che sarebbe stato redatto nel gennaio del 2017, che destina metà dei beni al figlio della «Bersagliera», Andrea Milko Skofic e l'altra ad Andrea Piazzolla che annuncia però di voler devolvere la sua parte alla Fondazione voluta dall'attrice. (ilgazzettino.it)

L'assistente di Gina Lollobrigida rinuncia all'eredità? «Non prenderò neanche un centesimo, ho già detto che desidero che la mia parte sia messa a disposizione per quello che sono i suoi desideri. Lo ha detto a La vita in diretta, su Rai 1, Andrea Piazzolla, ex segretario e factotum di Gina Lollobrigida, auspicando che altrettanto faccia il figlio dell'attrice, Milko Skofic. (ilmattino.it)

Gina Lollobrigida, aperto il testamento: metà al figlio e metà al factotum Piazzolla

Lo ha detto a La vita in diretta, su Rai 1, Andrea Piazzolla, ex segretario e factotum di Gina Lollobrigida, auspicando che altrettanto faccia il figlio dell'attrice, Milko Skofic. Quindi anche questa mia parte sarà messa all'interno del trust» che ha voluto per promuovere le sua attività. (ilgazzettino.it)

Si chiude finalmente il "toto testamento" generato dalla morte di Gina Lollobrigida, scomparsa il 16 gennaio scorso all'età di 95 anni. La Bersagliera, nel rispetto della legge, ha lasciato parte dell'importante patrimonio (una villa sull'Appia Antica, un appartamento a Roma, un magazzino a Pietrasanta, un monolocale nel Principato di Monaco, gioielli di enorme valore, mobili antichi e oggetti d'arte) al figlio Andrea Milko Skofic. (ilGiornale.it)

Il testamento della grande attrice, scomparsa nei giorni scorsi a Roma all'età di 95 anni, è stato aperto oggi svelando le sue ultime volontà: metà del suo patrimonio andrà al figlio Andrea Milko Skofic e l'altra metà ad Andrea Piazzolla, suo ex segretario. (QUOTIDIANO NAZIONALE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr