Covid, continua l'avanzata di Delta: altre 27 varianti registrate in quattro giorni

Covid, continua l'avanzata di Delta: altre 27 varianti registrate in quattro giorni
La Nazione SALUTE

Si tratta di varianti Delta, naturalmente, molto contagiose e che ormai stanno diventando anche qui la maggioranza dei casi positivi.

Che continua a lasciare un segno profondo e preoccupante, perfino in una fase ancora di contagi modesti.

Arezzom 19 luglio 2021 - L'orma delle varianti.

Tuttio i tamponi vengono inviati a Siena per il sequenziamento: e quindi continua l'attesa anche per i risultati dei prossimi giorni

In quattro giorni ne sono state registrate altre 27 solo nella provincia di Arezzo e 62 in tutto il territorio della Asl. (La Nazione)

Se ne è parlato anche su altre testate

Variante Delta, sintomi gravi tra i giovani: “Possono evolvere in condizione cronica”. Accanto alle migliaia di soggetti contagiati dalla variante Delta che si presentno asintomatici o paucisintomatici, nelle ultime settimane sono aumentati i giovani che manifestano sintomi più seri della malattia. (Notizie.it )

Oltre 200 le persone in quarantena a Serrenti, dove ci sono due focolai (uno in un call center, l'altro in un campo scuola) Covid, variante Delta in tutta Italia: i focolai al Nord. Partendo dal Nord, si registra il primo focolaio di variante Delta in Valle d'Aosta, con quattro maestri di sci spagnoli positivi: sono le prime infezioni relative a questa mutazione nella regione alpina. (QuiFinanza)

Le somministrazioni nelle fasce più mature sono rispettivamente 66.648 per gli over 80, 87.970 in fascia 70-79 anni e 100.930 fra chi ha tra i 60 ed i 69 anni. Nel complesso troviamo fra i nuovi contagi 1 ragazzo in fascia 14-19 anni, e 2 anziani, il primo nella categoria 70-79 anni e il secondo in quella over 80. (Ufficio Stampa)

Stretta sul Green pass e nuovi parametri per il colore delle Regioni: la proposta del Cts contro la diffusione della variante Delta

Un calciatore dei due no-vax è risultato positivo e gli altri vaccinati avevano avuto da troppo poco la prima dose per la copertura. Due calciatori non hanno voluto effettuare il vaccino e si ritengono no vax e si è creato un piccolo cluster dal punto di vista clinico. (TUTTO mercato WEB)

Sono questi i punti strategici del documento che il Comitato tecnico-scientifico consegnerà al governo nelle prossime ore - secondo quanto riporta il Corriere della Sera - in vista dell’approvazione del decreto che renderà obbligatoria la certificazione verde per accedere in tutti i luoghi a rischio assembramento. (L'HuffPost)

Come noto, la variante Delta è in grado di bucare la protezione garantita dalla somministrazione di una sola dose di vaccino Coronavirus. La proposta del Cts contro la diffusione della variante Delta del Covid. (News Mondo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr