In piazza la rabbia di piscine e palestre: “Lo sport previene le malattie e rende più forti anche contro il Covid”

In piazza la rabbia di piscine e palestre: “Lo sport previene le malattie e rende più forti anche contro il Covid”
Genova24.it SALUTE

Tra i tanti interventi quelli del mondo dello sport rappresentato dai gestori di piscine e palestre.

Tutte le categorie economiche colpite dalle chiusure totali o parziali si sono date appuntamento in piazza oggi pomeriggio per chiedere di poter tornare a lavorare “perché il lavoro è dignità”.

Eppure i politici non ci ascoltano tanto che in questo governo non abbiamo neppure un ministro per lo Sport. (Genova24.it)

La notizia riportata su altre testate

(LaPresse) – Sophia Loren conquista il Nastro di platino: un premio ideato apposta per l’attrice, assegnato dai Nastri d’Argento, che resterà unico nella storia. (LaPresse)

Si attende la scadenza del prossimo Dpcm per valutare nuove aperture per le attività ancora e da tempo chiuse. LEGGI ANCHE > > > Incognita piscine e palestre: nuovo spiraglio di apertura a marzo. Tutte le attività che potrebbero rivedere la luce con il nuovo Dpcm: piscine, palestre, teatri, cinema. (CheNews.it)

IlGoverno Draghi dovrà decidere dunque per l’apertura di quelle aziende che da tempo non possono esercitare: si parla in particolare di palestre, cinema, piscine, teatri. Tutte le attività che potrebbero rivedere la luce con il nuovo Dpcm (Di martedì 23 febbraio 2021) Dalle palestre e le piscine ai teatri ed i cinema, si valutano Tutte le ipotesi di riapertura delle attività. (Zazoom Blog)

Lotta al Covid a due velocità: "Dove possibile ristoranti di sera e riapertura di palestre e piscine"

Poi i contagi sono ricominciati a salire e il Governo Conte è dovuto intervenire ancora, con i nuovi divieti. Da qui ne consegue che i centri sportivi sono luoghi sicuri. (IlFaroOnline.it)

"Le chiusure iniziate in autunno – spiega Kiklos – ci hanno spinto a organizzare le attività sportive all’aria aperta, nel rispetto dei protocolli sportivi emanati dal proprio ente di promozione sportiva". (Il Resto del Carlino)

Un tema che in Emilia-Romagna stiamo affrontando da tempo, sul quale abbiamo aperto un tavolo di confronto con le associazioni del commercio e degli esercenti”. Intensificare la lotta alla pandemia, soprattutto di fronte al diffondersi di varianti che rendono il contagio più veloce, ma allo stesso tempo pensare alla ripartenza delle attività ora penalizzate. (CesenaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr