Strappare lungo i bordi di Zerocalcare: la fotografia dei malesseri di Millennials e Z Generation

Finestre sull'Arte CULTURA E SPETTACOLO

Si apre così la prima puntata della nuova serie di Zerocalcare Strappare lungo i bordi prodotta da Netflix e già cult, in vetta alle classifiche della piattaforma streaming e sulla bocca di tutti ad appena una settimana dalla sua uscita ufficiale.

“Strappare lungo i bordi” di Zerocalcare è la serie del momento, e come i suoi fumetti è una fotografia onesta, veritiera, acutissima dei malesseri dei Millennials e della Generazione Z. (Finestre sull'Arte)

Ne parlano anche altri media

Dieci anni fa l'esordio di Zerocalcare, la storia di quel libro autoprodotto stampato a Formia. Foto: Kika Press - Twitter | Music: 'Elevate' from Bensound.com. LEGGI ANCHE > > Hellbound: tutto sulla nuova serie sudcoreana di Netflix Nessun titolone, ma chicche per chi è stanco di guardare su Netflix le solite cose. (Il Messaggero)

Tra i pochi a solidarizzare con David, tale Erica G. «Occhio, che a scrivere contro questa serie si rischiano i peggiori insulti. Sul gruppo Fb Punto Netflix, un eroico spettatore ha osato dire in modo più articolato quello che disse Fantozzi della corazzata Potemkin. (7colli)

Rebibbia e Los Angeles non sono mai stati così vicini sotto lo stesso cielo di autocommiserazione che accomuna i due protagonisti delle due serie tv animate. Neanche il tempo di metabolizzare il finale di Strappare lungo i bordi che già sale dentro di noi quel sinistro ma compiaciuto bisogno di fare rewatch. (Hall of Series)

È Zero, protagonista di Strappare lungo i bordi, la serie animata di Zerocalcare di cui stanno parlando tutti. 2 di 9 3 di 9 4 di 9 5 di 9 6 di 9 7 di 9 8 di 9 9 di 9. «Se il parlato fosse lento, sai che noia». (Donna Moderna)

“Strappare lungo i bordi” che dalla sua uscita è diventato un fenomeno da meme che sui social è davvero impossibile da schivare è una tipica storia da Zerocalcare che funziona splendidamente in versione cartone animato. (Ticinonline)

", Presta scherza dicendo che la serie è "gajarda, ma così parliamo noi, mentre la lingua e i temi, anche molto seri, che tratta Zerocalcare colpiscono nel segno la generazione dei nostri figli" Con Marco Presta, umorista e conduttore da 26 anni del Ruggito del Coniglio, romano di Cinecittà, analizziamo il successo del fumettista capitolino ai vertici dello streaming con la sua serie "Strappare lungo i bordi". (Il Messaggero)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr