Caso Fedez - ddl Zan, Ostellari (Lega) presenta una nuova legge anti omofobia

Caso Fedez - ddl Zan, Ostellari (Lega) presenta una nuova legge anti omofobia
Corriere della Sera INTERNO

La Lega ha pronto un testo di legge per punire l’omofobia alternativo al disegno di legge Zan.

Ci sono già altri quattro testi in discussione insieme al ddl Zan, questo sarà il quinto »

Ostellari: «Tutele ampliate» Secondo quanto annunciato da Ostellari «è pronto un testo della Lega che mira a dare un contributo maggiore rispetto al ddl Zan e ai disegni di legge collegati.

Il testo sarà depositato al Senato nei prossimi giorni e firmatario sarà il presidente della commissione giustizia Andrea Ostellari. (Corriere della Sera)

La notizia riportata su altri giornali

La Lega invece annuncia la sua proposta contro le violenze, alternativa al Ddl Zan: “È composta di soli tre articoli“, annuncia Matteo Salvini. Sono i cavalli di battaglia di leghisti e ultra cattolici: il ddl Zan impedirebbe di esprimere liberamente le proprie opinioni. (Il Fatto Quotidiano)

Le critiche di Ostellari Nel merito Ostellari resta critico: «Così come è scritto il ddl Zan mette a rischio la libertà di espressione e di educazione Quanto a Fedez, sono felice che dica quel che pensa: solo gli chiederei di informarsi bene prima di parlare». (Corriere della Sera)

Tutto questo, mentre la storica, Francesca Izzo, ha fatto notare: "Aver esteso il ddl Zan anche ai reati di misoginia e disabilità fa regredire le donne nel passato, le considera una categoria, una minoranza mentre siamo più della metà del Paese". (Panorama)

DDL ZAN: i politici cattolici di centrosinistra?

Ora, salvando le differenze, a cosa ci serve fare un paragone storico come quello che ho riportato qui sopra? Diventare Sostenitore significa anche metterci la faccia, la firma o l’impegno: aderisci alle nostre campagne, pensate perché tu abbia un ruolo attivo! (Il Fatto Quotidiano)

Un’altra accusa infondata è quella secondo cui il disegno di legge Zan aiuterebbe a diffondere la dottrina del gender. In realtà nel provvedimento vengono citati azioni e interventi con lo scopo di prevenire violenza, discriminazioni attraverso attività educative e formative». (IlPiacenza)

CEI e quotidiani di riferimento si dichiarano contrari, ma sostengono, nemmeno velatamente, lo schieramento di centrosinistra, da cui provengono oltre ad Alessandro Zan, anche Ivan Scalfarotto e Laura Cirinnà, prima firmataria di Legge foriera del DDL ZAN. (Merate Online)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr