Bonus acqua 2021: ecco le regole

Lavorincasa.it ECONOMIA

Come fare la domanda per il bonus idrico 2021. . La Legge di Bilancio 2021 che ha introdotto il bonus idrico non lo ha subordinato alla presenza di un limite ISEE; esso dunque è accessibile a tutti per abitazioni private o immobili destinati ad uso commerciale

Bonus idrico 2021: che cos'è. . Parte il bonus idrico 2021, il credito d’imposta previsto dalla Legge di Bilanci 2021, pari al 50% delle spese effettuate per l’acquisto di sistemi di depurazione per il miglioramento dell’acqua da bere. (Lavorincasa.it)

Ne parlano anche altre testate

Si tratta di un credito d’imposta del 50% per le spese sostenute nel 2021 per l’acquisto e l’installazione di depuratori. Nel documento sono definiti i criteri e le modalità di fruizione del credito d’imposta dedicato ai sistemi utili a migliorare la qualità dell’acqua da bere in casa o in azienda. (varesenews.it)

Bonus Acqua Potabile: da non confondersi con il Bonus Idrico. Il Bonus Acqua Potabile non è da confondere con il Bonus idrico o Bonus rubinetti, in quest’ultimo caso si tratta di un contributo di 1.000 euro, rinnovato dalla Legge di Bilancio 2021, per incentivare la sostituzione di sanitari con nuovi apparecchi a scarico ridotto e la sostituzione di rubinetteria, soffioni doccia e colonne doccia con nuovi apparecchi a limitazione di flusso d’acqua, su edifici esistenti. (Casainnovativa)

5) COME FARE DOMANDA. L’importo delle spese sostenute deve essere documentato da una fattura elettronica o un documento commerciale in cui sia riportato il codice fiscale del soggetto che richiede il bonus acqua potabile Bonus acqua potabile: l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato le istruzioni per usufruire della nuova agevolazione introdotta dalla legge di bilancio 2021. (Notizie - MSN Italia)

Bonus acqua 2021: cos’è? Vediamo in dettaglio cos’è e come funziona il bonus acqua 2021, chi può richiederlo e come. (La Legge per Tutti)

Credito d’imposta al 50% per spese massime fino a 5.000 euro. L’Agenzia delle Entrate ha definito criteri e modalità. (Quotidiano di Sicilia)

Per i privati e in generale i soggetti diversi da quelli esercenti attività d’impresa in regime di contabilità ordinaria, il pagamento va effettuato con versamento bancario o postale o con altri sistemi di pagamento diversi dai contanti. (www.ferrutensil.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr