Salini Impregilo ora si chiama WeBuild, le grandi opere in Italia hanno un nuovo leader

QC QuotidianoCanavese QC QuotidianoCanavese (Economia)

Salini-Impregilo manda in archivio un passato ricco di successi e riparte da WeBuild, il nuovo nome con cui il leader italiano si presenterà sul mercato interno e su quelli internazionali e che in inglese ha un significato decisamente evocativo: Noi costruiamo.

Se ne è parlato anche su altri media

(riproduzione riservata) Il quadro tecnico di Salini Impregilo è decisamente sotto pressione, tanto che ieri il titolo è arrivato a testare i minimi dello scorso luglio in area 1,515-1,50 euro, minacciando un pericoloso breakout ribassista: il deciso rimbalzo odierno sta parzialmente allentando la pressione, ma una prima conferma in questo senso potrà arrivare solo da un ritorno sopra 1,65-1,66. (Milano Finanza)

La nostra missione è unire soggetti diversi per crescere insieme, dedicandoci con passione all’Italia, perché il nostro cuore batte in Italia». «Abbiamo scelto questo nome perché racconta l’importanza delle persone e della nostra missione per creare futuro e occupazione». (Corriere della Sera)

Il nuovo marchio, che non perderà il noto logo posto accanto al nome Salini Impregilo, servirà a meglio collocare il Gruppo sul piano globale. Le azioni Salini Impregilo (SAL): andamento. L’annuncio del cambio nome da Salini Impregilo a WeBuild, non ha suscitato alcun entusiasmo nei mercati finanziari. (Yahoo Finanza)

Con un’operazioni di sistema senza precedenti, WeBuild deve ora perfezionare l’acquisizione di Astaldi e poi proseguire con ulteriori ampliamenti del perimetro, con l’obiettivo di arrivare a un giro d’affari consolidato di 14 miliardi di euro con portafoglio ordini di oltre 60 miliardi. (CoratoLive)

Meglio “sbagliare ma fare, piuttosto che attendere ancora per anni” conclude Salini, che si è poi detto fiducioso circa il processo di integrazione di Astaldi. A cura di Luca Spoldi, Cefa, 6 In Rete Consulting Ceo (www. (Finanza Operativa)

WeBuild, il nome scelto dal consiglio di amministrazione e che ora va approvato dagli azionisti, nasce con obiettivi ambiziosi. Il cambio di nome da Salini a WeBuild rimarca anche i nuovi assetti azionari, dato che il recente aumento di capitale da 600 milioni di euro ha portato a un assetto diverso. (Reggionline)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.