AstraZeneca, Zaia: Stop in Veneto sotto 60 anni in via precauzionale

Il Messaggero INTERNO

«Abbiamo capito che Ema, quando c'è brutto tempo, evita di uscire di casa.

Poi ne viene fuori una raccomandazione ad usarlo al di sopra dei 60 anni.

Noi abbiamo deciso di non fare in questa fase in via precauzionale più vaccini AstraZeneca sotto i 60 anni, ma c'è di gran lunga più rischio di guarire di Covid che con il vaccino».

Facebook Zaia Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Lo ha detto il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, in conferenza stampa. (Il Messaggero)

Su altre fonti

Nel rilevare che «noi dei vaccini abbiamo bisogno come il pane», il Governatore accusa: «Sono nozze con i fichi secchi visto che noi siamo primi in Italia per le vaccinazioni. Foto di archivio Tredicimila dosi di AstraZeneca, 126mila Pfizer, 14mila con punto di domanda J&J, Moderna non pervenuta: sono le dosi che il Presidente del Veneto Luca Zaia si aspetta per la prossima settimana. (Corriere della Sera)

I settori più penalizzati per l'export veneto sono stati il sistema moda, l'occhialeria, il legno-mobilio, ma l'incertezza grava anche sull'industria dei macchinari, settore strategico nell'economia regionale, che ha conosciuto una contrazione delle vendite all'estero per quasi 1,4 miliardi di euro. (ilgazzettino.it)

Procederemo con Astrazeneca con gli over 60, che sono 2 milioni di persone. I morti nelle ultime 24 ore sono 24 (veronaoggi.it)

Di Gregorio (PD): “Sbloccato progetto di assistenza ospedaliera a persone con disabilità”

Negli ospedali del Veneto risultano ricoverate 1886 (-41) persone nelle varie aree non critiche, 1637 delle quali ancora positive, e 308 (-6) in terapia intensiva, di cui 13 ora negativizzate. L'aggiornamento delle ore 8 del 9 aprile di Azienda Zero, annovera altri 729 tamponi positivi al Sars-CoV-2 e 18 decessi dal pomeriggio di giovedì, mentre continua a calare il numero degli individui contagiati, seguito dal dato relativo ai ricoveri ospedalieri. (VeronaSera)

(ITALPRESS) – “Ho detto ai direttori che nel nuovo piano di sanità pubblica si blocchi la vaccinazione con AstraZeneca sotto i 60 anni, perchè questa opzione facoltativa che viene data a me non va bene. (ciociariaoggi.it)

“Finalmente riprende il suo iter e si avvia a conclusione il progetto DAMA finalizzato ad offrire un’adeguata assistenza ospedaliera alle persone con disabilità”. Lo ricorda il consigliere regionale Vincenzo Di Gregorio (Pd) che si è fatto portavoce dinanzi alla Terza Commissione Consiliare (Sanità e Servizi Sociali), dell’istanza sollevata da Francesco Vinci a nome dell’associazione Contro […] (Tarantini Time)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr