Open day Astrazeneca, Crisanti: "Non capisco con che criteri li hanno fatti"

Open day Astrazeneca, Crisanti: Non capisco con che criteri li hanno fatti
Inews24 SALUTE

Ai microfoni di iNews24 Andrea Crisanti, direttore del Dipartimento di Microbiologia dell’Università di Padova, è polemico sulla decisione di organizzare gli open day del vaccino Astrazeneca rivolto ai giovani.

Non capisco con quale criterio siano stati fatti gli open day e la cosa mi ha sorpreso”;. Pensa la stessa cosa anche degli open day di Johnson & Johnson?

Si era già detto che Astrazeneca non sarebbe stato somministrato alle donne particolarmente giovani. (Inews24)

La notizia riportata su altri media

Anche in questo caso i virologi superstar che ogni giorno pontificano a reti unificate in televisione hanno detto tutto il contrario di tutto. AstraZeneca, cosa dicevano Crisanti e Galli (e l'Ema) ad aprile. (ilGiornale.it)

Sempre Crisanti era già intervenuto sulla questione relativa all'uso sui giovani dei vaccini Covid a vettore virale, cioè AstraZeneca e Johnson & Johnson. La giovane nei giorni precedenti aveva partecipato ad un Open Day riservato agli over 18 nel corso del quale le è stata somministrata una dose di vaccino Covid AstraZeneca. (Fanpage.it)

Crisanti: "Questa è la Repubblica delle banane? ", ha esordito Crisanti, sorpreso delle iniziative di Open Day effettuate con il siero anglo-svedese nonostante le raccomandazioni di somministrazione agli over 60. (triestecafe.it)

Open day per i giovani con AstraZeneca, Crisanti è “sconcertato”

E poi: ” Ma questa è la Repubblica delle banane? Oggi è atteso il verdetto del Governo sulle nuove raccomandazioni per il vaccino AstraZeneca che dovrebbe essere riservato agli over 60 escludendo perciò i più giovani (Genova24.it)

“Adesso quindi per i ragazzi vaccinati con la prima dose AstraZeneca – rimarca – aspetterei col richiamo e li richiamerei verso ottobre-novembre. Per quanto riguarda la seconda dose con un vaccino diverso – sottolinea – continuo a ripetere che senza dati non si vaccina. (Imola Oggi)

Mi chiedo: ma c’è una regola in questo Paese o no?». «Abbiamo discusso a lungo sul problema di AstraZeneca, abbiamo discusso del fatto che andava dato sopra i 60 anni perché, sebbene sicuro ed efficace, c’erano alternative e non valeva la pena correre rischi. (BlogSicilia.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr