Ats ferma vaccinazioni in piccoli centri. Sindaci: 'I diritti non vanno elemosinati' - Sardiniapost.it

Ats ferma vaccinazioni in piccoli centri. Sindaci: 'I diritti non vanno elemosinati' - Sardiniapost.it
SardiniaPost INTERNO

Ha scritto Mulas: “L’Ats ci ha comunicato che la campagna vaccinale degli over ’70, prevista per i prossimi giorni, è stata annullata e rinviata di qualche giorno.

Non si placano però le polemiche sulle file fatte fare agli anziani e sui ritardi nei territori.

invece bisogna “elemosinare diritti che non dovrebbero essere mai, e poi mai, messi in discussione, tra questi il diritto alla salute a alla dignità delle persone”

Dopo i casi di Cagliari, Nuoro e Sassari, sul piede di guerra salgono i sindaci di Bono, nel Sassarese, e di Samassi, nel Cagliaritano. (SardiniaPost)

La notizia riportata su altri giornali

Per il momento si continua con un attento monitoraggio dei dati per l'adozione, se dovesse rendersi necessario, di ulteriori misure". Voglio ricordare che con l'ordinanza del 6 aprile abbiamo chiuso tutte le scuole di ogni ordine e grado, fino al 14 di aprile. (L'Unione Sarda.it)

Secondo la classifica stilata dalla Fondazione Gimbe, la Sardegna resta ultima nella somministrazione dei vaccini anti Covid, tra le regioni italiane. Stesso discorso per la somministrazione delle dosi alla fascia di persone fra i 70-79 anni: il ciclo vaccinale nell’Isola è al 2% e nel resto del Paese la media è del 2,2% (vistanet)

Confermato, il coprifuoco alle 22. Se il tutto fosse confermato e il ministro della Salute. (IlSarrabus.News)

Riapertura bar, ristoranti e altre attività: manifestazione a Cagliari

Sardegna a un passo dalla zona rossa, i Progressisti: “Informalmente già comunicato alla Regione”. Lo denuncia il consigliere regionale dei Progressisti Francesco Agus sulla sua pagina Fb: “I dati che abbiamo avuto modo di conoscere, per ora informalmente, parlano della possibilità per la Sardegna di entrare la settimana prossima in ZONA ROSSA. (Casteddu Online)

Cresce la percentuale dei posti letto occupati nelle Terapie intensive e negli altri reparti di medicina, rispettivamente al 23 per cento e al 19, ma la saturazione resta sotto le soglie definitre dal Governo. (SardiniaPost)

«Non siamo qui per chiedere niente: noi vogliamo solo riaprire, continuare a lavorare». Il movimento chiede anche la «liberazione»'di palestre, piscine, sale convegni, teatri, cinema (La Nuova Sardegna)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr