Covid, verifiche Nas sulle ambulanze: 9 veicoli sequestrati, 160 “fuorilegge”

Covid, verifiche Nas sulle ambulanze: 9 veicoli sequestrati, 160 “fuorilegge”
Salernonotizie.it INTERNO

Stampa. Nell’ambito della strategia realizzata dal Comando Carabinieri per la Tutela della Salute nelsettore della sicurezza sanitaria durante l’attuale periodo di emergenza pandemica, siannoverano i controlli dei veicoli impiegati nel trasporto e soccorso sanitario, con la verificadegli standard di sicurezza ed igiene delle autoambulanze.La campagna di verifiche a livello nazionale svolta dai Carabinieri dei NAS, d’intesa con ilMinistero della Salute, ha interessato complessivamente 1.297 ambulanze impiegate in servizidi emergenza – urgenza sanitaria e nel trasporto di infermi, individuando 160 mezzi nonconformi alle normative che disciplinano la corretta erogazione del servizio e la sicurezza dioperatori e pazienti a bordo. (Salernonotizie.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Una quota delle contestazioni hanno riguardato soccorritori che non avevano partecipato a corsi basici di primo intervento, infermieri senza abilitazione e un certo numero di soccorritori senza vaccinazione anti Covid. (emergency-live.com)

Proprio a causa di gravi carenze igienico-gestionali e di impiego di mezzi non idonei alle attività sanitarie, sono stati eseguiti provvedimenti di sospensione dell’attività con divieto d’uso di 9 ambulanze appartenenti ad aziende private operanti nel settore, per un valore di 500 mila euro (La Stampa)

L’operazione rientra in un‘ampia attività di tutela della salute in tutta Italia nel settore della sicurezza sanitaria in concomitanza con l’attuale periodo di emergenza pandemica. – C’è anche il presidente di un’associazione attiva nella provincia di Alessandria tra le persone denunciate nell’ambito di un’operazione condotta dai Carabinieri per la Tutela della Salute sulle ambulanze. (Radio Gold)

Controlli dei Nas su ambulanze di tutta Italia: denunciato anche il presidente di un'associazione alessandrina

NAS Roma. Nel corso di un’ispezione nelle adiacenze dell’ospedale “A. Gemelli”, è stato eseguito il fermo amministrativo di un veicolo-ambulanza appartenente ad una cooperativa privata, impiegato in interventi di urgenza e pronto soccorso sebbene riportasse immatricolazione per finalità diverse. (TerzoBinario.it)

L'operazione è avvenuta nell’ambito di una più vasta campagna di controlli coordinata dal comando carabinieri per la tutela della salute di Roma Particolare attenzione è stata posta nella verifica, tra le dotazioni di bordo, dei farmaci salvavita e dei gas medicali. (IlPescara)

A Roma è stato sanzionato il conducente di un'ambulanza privata per aver utilizzato indebitamente dispositivi acustici e lampeggianti e aver impegnato le corsie preferenziali in assenza di condizioni di urgenza. (RomaToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr