Mangiano noodles istantanei e si sentono male: morti due fratelli di 13 e 9 anni

Il Fatto Quotidiano ESTERI

Gli inquirenti sono in attesa dell’esito delle autopsie per accertare quanto accaduto e, eventualmente, procedere al ritiro dal mercato dell’alimento incriminato

I due episodi sono avvenuti uno a Eastern Cape e l’altro a Mpumalanga: l’uno risale all’8 novembre scorso, l’altro invece è avvenuto il 17 novembre.

Poi lo stesso copione si è verificato con i due fratelli Keamogetswe e Thato Makofane, di 13 e 9 anni: anche loro hanno mangiato i noodles e subito dopo hanno accusato forti dolori allo stomaco. (Il Fatto Quotidiano)

Su altre testate

I bimbi, dopo aver ingerito il cibo, hanno cominciato a stare poco bene, per cui i genitori gli hanno portati in ospedale. Non è la prima tragedia simile che si verifica in Sudafrica, e nel giro di pochi giorni: altri due bimbi sono morti in circostanze simili. (Quotidiano di Sicilia)

Sinothando Ngwendu, 11 anni, Olwam Ngwendu, di 7 anni avevano acquistato i noodles in un minimarket, mentre facevano visita ai nonni. Keamogetswe Makofane, 13 anni, e sua sorella Thato Makofane, di 9 anni, hanno iniziato ad avvertire forti dolori allo stomaco dopo aver mangiato i noodles così da spingere la famiglia a portarli in ospedale. (Il Mattino)

L’uomo ha spiegato che quando i risultati dell'autopsia saranno disponibili rivelerà il marchio della pasta mangiata dai bimbi (Fanpage)

Tra l’altro pare non sia la prima tragedia simile che si verifica in Sudafrica. I bimbi, dopo aver ingerito il cibo, hanno cominciato a stare poco bene, per cui i genitori gli hanno portati in ospedale. (Fidelity News)

Due bambini di 9 e 13 anni, fratelli, sono morti dopo avere mangiato i noodles istantanei. Dramma in Sudafrica. In Sudafrica sono morti due fratelli di 9 e 13 anni. (BlogSicilia.it)

Keamogetswe Makofane, 13 anni, e sua sorella Thato Makofane, di 9, sono morti a un’ora di distanza la scorsa settimana dopo aver mangiato i noodles istantanei a Mpumalanga: “Non abbiamo avuto notizie dalla polizia e siamo dunque andati a chiedere alla scientifica il risultato dell’autopsia. (NewNotizie)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr