Somministrano AstraZeneca, ma nel richiamo c’è scritto Moderna: disavventura per paziente reggino

Somministrano AstraZeneca, ma nel richiamo c’è scritto Moderna: disavventura per paziente reggino
Il Reggino SALUTE

Riceviamo e pubblichiamo:. Mio padre ha 76 anni, con asma bronchiale, soggetto fortemente provato che soffre di gravi crisi sin da bambino.

Gli viene risposto con leggerezza che si è trattato di un errore del computer, come se fosse una cosa di poco conto

Dopo essersi prenotato il giorno prima, ieri mattina mio padre arriva puntuale al centro come concordato dalla piattaforma.

Mia madre ha fatto, lunedì scorso il vaccino Pfizer nello stesso centro, ed è andato tutto bene. (Il Reggino)

Se ne è parlato anche su altre testate

Il punto sulle vaccinazioni, per categoria. Tocca il 93,3% la percentuale degli over 80 che hanno già ricevuto la prima dose di vaccino, mentre sono l’81,5% quelli che hanno avuto la seconda. Ancora: il 93,3% delle persone con più di 80 anni ha ricevuto la prima dose, lo stesso per il 71,8% dei 70-79enni. (Regione Emilia Romagna)

Tuttavia, il dottorando di ricerca Riccardo Persio - analizzando i dati forniti dal Lab24 de Il Sole 24 Ore - ha spiegato che in Abruzzo, ad oggi, sono state impiegate soltanto il 76% delle dosi Moderna consegnate: risultano inutilizzate 12.790 dosi. (News Town)

Le forniture saranno destinate alle farmacie ospedaliere di Giarre (5.500), Milazzo (4.200), Enna (1.700), Palermo (9.000), Erice Casa Santa (2.200), Siracusa (1.800), Ragusa (1.500), Agrigento (2.200) e Caltanissetta (1.500). (Livesicilia.it)

Nuove scorte di vaccini per la Sicilia, in arrivo quasi trentamila dosi di Moderna

Per sapere se si rientra in una delle categorie indicate si può chiamare il numero verde 800 954 414. Negli hub vaccinali di Catania e Giarre si andrà avanti a oltranza dalle 8 del mattino alle 20 di sera. (lasiciliaweb | Notizie di Sicilia)

Le forniture saranno destinate alle farmacie ospedaliere di Giarre (5.500), Milazzo (4.200), Enna (1.700), Palermo (9.000), Erice Casa Santa (2.200), Siracusa (1.800), Ragusa (1.500), Agrigento (2.200) e Caltanissetta (1.500). (PalermoToday)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr