Inter, il retroscena: “Sanchez? No, il più felice di tutti ieri sembrava essere…”

Inter, il retroscena: “Sanchez? No, il più felice di tutti ieri sembrava essere…”
fcinter1908 SPORT

Ieri l’ha decisa Sanchez, entrato insieme a Correa per Lautaro e Dzeko.

E' festa per tutti perché tutti in questa Inter sono importanti.

Ma alla fine quello più felice sembrava proprio il centravanti bosniaco, al primo trofeo italiano

La Gazzetta dello Sport, nella sua edizione odierna, racconta così i festeggiamenti in casa Inter dopo il match: "E' festa per tutti perché tutti in questa Inter sono importanti. (fcinter1908)

Ne parlano anche altri media

E questa rete è l'ennesima conferma che tutto è cambiato per quanto riguarda il futuro del Nino Maravilla: "Ieri la vetrina è stata sua e il gol è diventato un messaggio alla dirigenza: l’Inter ha teoricamente in mano una clausola che permetterebbe, versando 4 milioni al cileno, di uscire dal contratto 12 mesi prima della scadenza a fine stagione, ma l’ipotesi oggi non è neppure contemplata. (fcinter1908)

Faccia a faccia con un dirigente dell'Inter. I suoi compagni hanno provato a fare fallo sugli avversari per permettergli di entrare, ma non ci sono riusciti. (Calciomercato.com)

POST – Queste le parole all’interno del propria pagina Facebook da parte di Riccardo Cucchi a seguito della finale di Supercoppa Italiana giocata ieri sera a San Siro. Fonte: Pagina Facebook Riccardo Cucchi (Inter-News)

Juve, Bonucci, furioso con il segretario dell'Inter: la lite dopo il gol di Sanchez VIDEO

C’erano quarto uomo e ispettori in zona e quindi vale il discorso fatto altre volte: non può finire senza che nessuno scriva nulla di quello che è successo A decidere un match tirato e ricco, come spesso accade, di episodi arbitrali, è stato Alexis Sanchez. (MilanLive.it)

A ottobre si era parlato addirittura di un addio consensuale. L'Inter vince la Supercoppa Italiana grazie al guizzo di un giocatore, ricorda Tuttosport, che due mesi fa aveva fatto capire di voler valutare un'eventuale partenza a gennaio in caso di spazi ridotti. (Fcinternews.it)

Quando Sanchez andò via dall’Italia era un grande colpo, ha iniziato un giro d’Europa che lo ha portato a fare grandissime cose». Quando arrivò con Antonio Conte non era in grandi condizioni e ha dovuto lavorare per riportarlo in condizioni accettabili, adesso è in condizioni proponibili ed è migliore di tanti altri. (Inter-News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr