Siria, Erdogan: "Se attaccati, da oggi colpiremo ovunque"

Siria, Erdogan: Se attaccati, da oggi colpiremo ovunque
Giornale di Sicilia Giornale di Sicilia (Esteri)

La Turchia non resterà spettatrice», ha aggiunto Erdogan, precisando che le vittime turche a Idlib nei raid dell’artiglieria governativa degli ultimi 10 giorni sono salite a 14, una in più di quelle note in precedenza.

Ne parlano anche altre testate

Allo stesso tempo, Mosca ha sottolineato che le forze russe e siriane non attaccano i civili, nonostante le affermazioni della Turchia. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha affermato che il suo paese farà tutto il necessario, compreso l’utilizzo di mezzi di terra e aerei per respingere l'esercito arabo siriano oltre i posti di osservazione turchi a Idlib entro la fine del mese. (Sputnik Italia)

Il 3 febbraio, cinque truppe turche sono state uccise in scontri con l'esercito siriano, con la Turchia che ha risposto attaccando le posizioni dell'esercito siriano. La Turchia ha dispiegato unità delle proprie forze speciali a Idlib, in Siria, secondo quanto riferito dall'agenzia turca Anadolu. (Sputnik Italia)

Qualcosa, in questo accordo implicito tra Russia (e regime) e Turchia (e alleati locali), sembra però saltato. L’esercito di Assad ha ormai ampiamente superato la dorsale nord-sud segnata dalla M5 e non sembra dare segno di volersi arrestare. (ISPIonline)

"Da oggi in poi, se i nostri soldati nelle postazioni di osservazione ad Idlib subiranno danni, colpiremo le forze del regime siriano ovunque, senza essere vincolati ai confini del memorandum di Sochi". (Euronews Italiano)

La geopolitica cruenta sta avendo il meglio su quello che è il rispetto del diritto internazionale. Si aggrava la preoccupazione per i civili nella provincia di Idlib, mentre risultano a rischio non soltanto il Memorandum di Sochi ma principi basilari del diritto internazionale. (Vatican News)

L'offensiva non sta risparmiando la popolazione civile, con più di 600 mila profughi in fuga verso il confine turco. La Siria sanguina da anni, preghiamo per la Siria", ha dichiarato. (Avvenire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti