Origine del Covid, 24 scienziati attaccano Oms e Cina: “Risposte poco credibili”

Origine del Covid, 24 scienziati attaccano Oms e Cina: “Risposte poco credibili”
Fanpage.it SALUTE

Per altro, sottolineano gli scienziati, "tutti i campioni biologici" restano inaccessibili.

Ci sono tutti i tipi di scienziati che stanno effettivamente facendo il proprio lavoro e non abbiamo accesso a nessuna di quelle informazioni o di quelle persone"

"La Cina ha database che riportano esattamente quali virus erano conservati, ci sono note di laboratorio del lavoro che veniva svolto – ha concluso -. (Fanpage.it)

Ne parlano anche altre fonti

Le restrizioni all’esportazione da parte dell’India hanno lasciato il programma di alleanza vaccinale a corto di dosi della AstraZeneca prodotte dal centro di produzione vaccinale Serum Institute of India. (Come Don Chisciotte)

A livello mondiale il Paese che ha avuto più nuovi casi nell'ultima settimana è l'India: sono stati 513.885 (+38% rispetto alla settimana precedente). I Paesi del 'Vecchio Continente' dove sono stati registrati più casi sono stati la Turchia (265.937) e la Francia (244.607). (Rai News)

La Harris ha aggiunto che i passaporti vaccinali potrebbero non essere una strategia efficace in quanto "non tutti hanno accesso ai vaccini e ci sono gruppi nella società che sono esclusi. (Quotidiano Sanità)

Perché l’Oms è contraria ai passaporti vaccinali

Secondo la funzionaria dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, inoltre, questo documento potrebbe essere discriminatorio, quindi l’OMS non sosterrà l’introduzione di questo documento. Intanto da più parti si continua a parlare del cosiddetto passaporto covid, o passaporto vaccinale, un documento che attesti l’immunità delle persone e permetta così la ripartenza del turismo. (L'AntiDiplomatico)

Harris ha detto di non avere aggiornamenti sui paesi che si sono fatti avanti, aggiungendo: “Siamo alla ricerca di molti più vaccini” Lo ha detto una portavoce martedì. (Imola Oggi)

Non solo il Regno Unito e gli Stati Uniti ci stanno pensando, ma anche l'Unione europea sta lavorando alla realizzazione di un "passaporto vaccinale europeo" o "green pass europeo" per agevolare la libera circolazione sicura dei cittadini durante la pandemia di Covid-19. (Fanpage.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr