Anagni – Vaccino anti Covid Sanofi, risultati positivi nella fase 2 della sperimentazione

TG24.info ECONOMIA

L’Italia è impegnata in prima linea nella produzione di questo nuovo vaccino contro il Covid con il suo stabilimento di Anagni.

Uno studio di fase 3, l’ultima sperimentazione sull’uomo prima della potenziale autorizzazione del vaccino dovrebbe iniziare nelle prossime settimane.

Sanofi era incappata in uno stop alla sperimentazione a fine 2020, con un primo studio sull’uomo che aveva avuto come risultato una risposta immunitaria insufficiente

La casa farmaceutica francese Sanofi, oggi ha pubblicato i risultati positivi di un test clinico sul suo potenziale vaccino contro il Covid. (TG24.info)

Ne parlano anche altri giornali

Eppure, solo pochi giorni fa, era toccato proprio a Macron difendere il vaccino da presunte mire americane. Il presidente francese aveva risposto severamente alla fuga di notizie, sebbene da casa Sanofi-GSK non ci fossero ancora novità esaltanti. (InsideOver)

"Con questi risultati favorevoli - aggiunge - siamo pronti per passare a uno studio globale sull'efficacia di fase 3 (Rai News)

18 MAG - Il candidato vaccino Covid-19 di origine vegetale di Medicago, testato in combinazione con l’adiuvante pandemico di GSK, ha fatto registrare dati positivi sulla sicurezza e sull’immunogenicità degli studi clinici di Fase 2 ad interim. (Quotidiano Sanità)

Entro la fine dell'anno un altro potrebbe arrivare sul mercato: si tratta del vaccino sviluppato dal laboratorio francese Sanofi, in collaborazione con la britannica GlaxoSmithKline. Anche perché - dicono da Sanofi - saranno necessari più prodotti, soprattutto perché le varianti virali continuano a emergere" (Euronews Italiano)

Il punteggio finale è stato determinato dalla somma dei voti di gradimento espressi attraverso il sito del concorso a cui si è aggiunta la valutazione tecnica della commissione FIB (Federazione Italiana Barman) scuola. (MI-LORENTEGGIO.COM.)

E’ appena terminata la sperimentazione di fase clinica II per il vaccino della multinazionale a capitale francese Sanofi e la britannica GlaxoSmithKline (GSK). (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr