Sky: AIA, Gianpaolo Calvarese si è dimesso per motivi di lavoro

Sky: AIA, Gianpaolo Calvarese si è dimesso per motivi di lavoro
Fiorentina.it SPORT

Con questa defezione si riduce a 48 il numero di arbitri di A e B a disposizione di Gianluca Rocchi. Come riportato da Sky Sport, Gianpaolo Calvarese si è dimesso dall’Aia per ragioni legate all’ attività imprenditoriale di famiglia, che produce integratori sportivi.

Ora Rocchi ha a disposizione solamente 48 arbitri, invece di 51 (considerate anche le squalifiche di La Penna e Pasqua)

L’impossibilità, per evidente conflitto di interessi, di allargare il mercato alla Serie A e alla Serie B ha spinto Calvarese a prendere questa decisione dopo 157 partite dirette nel massimo campionato. (Fiorentina.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Alla base della decisione l'impossibilità - per evidente conflitto di interesse - di allargare il mercato a club di serie A e B Un'azienda di famiglia nella Val Vomano, in provincia di Teramo, che produce integratori sportivi derivati dall'apicoltura. (Sky Sport)

Secondo quanto apprende la redazione di Sportface, inoltre, Calvarese avrebbe già dovuto lasciare a fine stagione sia per limiti di età (45 anni compiuti) che di permanenza nel ruolo da non internazionale Il fischietto di Teramo, tra i più quotati nella CAN A-B dell’Aia, lascia ufficialmente per motivi di lavoro, visto che per via delle norme federali la sua ditta di integratori non poteva sponsorizzare club delle prime due serie per conflitto di interessi. (Sportface.it)

A 45 anni ha deciso che era il moneto di dedicarsi ad altro, probabilmente alla sua azienda di famiglia, che produce integratori alimentari Dal 2008 al 2021, ha diretto 156 partite di Serie A, l'ultima, quel discusso Juventus-Inter del 15 maggio all'ultima giornata di campionato. (Calciomercato.com)

Calvarese smette di arbitrare: dimesso per motivi di lavoro

Arriva l'inaspettata decisione delle dimissioni da parte dell'arbitro Calvarese all'Aia per motivi legati a un'attività di famiglia che produce integratori sportivi. (Spazio Napoli)

Secondo quanto riportato da SkySport, l'ormai ex arbitro dirige un'azienda di famiglia nella Val Vomano, in provincia di Teramo, che produce integratori sportivi derivati dall'apicoltura. Alla base della decisione l'impossibilità - per evidente conflitto di interesse - di allargare il mercato a club di serie A e B. (Milan News)

Quella terminata a maggio potrebbe essere a tutti gli effetti l’ultima stagione da arbitro di Gianpaolo Calvarese: nella giornata odierna il direttore di gara di Serie A e Serie B si sarebbe, infatti, dimesso dall’AIA. (Virgilio Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr