Mazda CX-60: nuovo motore diesel dalle basse emissioni

Motori.it ECONOMIA

Mazda dice no al downsizing. Questo motore, detto anche e-SkyActiv D, è un sei cilindri in linea, turbocompresso, da 3.3 litri di cilindrata.

La Casa di Hiroshima ha sviluppato e pensato un nuovo motore diesel capace di ridurre drasticamente i consumi, ma soprattutto le emissioni di CO2.

Questa unità motoristica chiamata DCPCI farà il suo esordio sul massiccio e lussuoso SUV, Mazda CX-60.

Mazda CX-60: il prezzo. (Motori.it)

Ne parlano anche altri giornali

Grazie alla sua struttura semplice, il peso del motore è simile a quello di un motore diesel a quattro cilindri Mazda Skyactiv D da 2,2 litri, riducendo così al minimo la differenza nell’equilibrio di gestione. (FormulaPassion.it)

Mazda è tra quei produttori internazionali che si sta muovendo su tutti i fronti, come testimonia il nuovo motore 6 cilindri in linea da 3,3 litri alimentato a gasolio, un progetto che equipaggerà il Suv CX-60 pensato per combinare, secondo il concetto di “giusto dimensionamento”, prestazioni, emissioni e consumi per un'utenza che utilizza ancora l'auto per lunghi spostamenti e per differenti utilizzi. (La Gazzetta dello Sport)

> LEGGI ANCHE - Mazda CX-60: ha un prezzo interessante e liscia le buche Fresca di debutto la Mazda CX-60 già si arricchisce di un nuovo motore che si affianca al noto ibrido plug-in e-Skyactiv PHEV. (AlVolante)

Dopo il quattro cilindri a benzina con sistema ibrido plug-in, la recente ammiraglia a ruote alte della Casa accoglie un 6 cilindri in linea turbo-diesel di ultima generazione, elettrificato tramite tecnologia mild hybrid. (l'Automobile - ACI)

Mazda CX-60 è disponibile anche con una nuova motorizzazione diesel, efficiente e pulita. La nuova CX-60 sarà visibile presso gli show-room Mazda a partire da gennaio 2023 (Money.it)

Si tratta di uno Sport Utility per categoria ma è molto più simile ad una sportiva per filosofia. Protagonista fin da subito la CX-60 e-Skyactiv Phev, con un powertrain che combina un motore 2.5 benzina a iniezione diretta con un secondo propulsore elettrico da 100 kW e una batteria da 17,8 kWh di capacità. (Gazzetta)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr