Unipol dice addio al business degli Npl

Unipol dice addio al business degli Npl
ilGiornale.it ECONOMIA

«Prevediamo un repricing sia a livello nostro che di sistema», ha detto il direttore generale di Unipol, Matteo Laterza, secondo cui è «necessario» che i prezzi si adeguino all'aumento della frequenza sinistri e all'inflazione.

La cessione degli npl, che costerà a Unipol una minusvalenza di 21 milioni, segna l'uscita da un business da sempre considerato non strategico ma che comunque è riuscito a produrre, nel corso degli anni, una generazione di cassa di 130 milioni

Nell'auto, Unipol ha registrato un sensibile aumento dei sinistri dopo due anni eccezionali per effetto delle restrizioni legate al Covid, con una diminuzione della redditività della gestione tecnica (combined ratio da 92,6% a 94,1%). (ilGiornale.it)

Su altri media

Il compartosi attesta a 2,5 miliardi di euro (-5,7%).In assenza di eventi attualmente non prevedibili anche legati a un aggravarsi del contesto di riferimento, il Gruppo Unipol prevede undella gestione consolidata per l'anno in corsoIl Gruppo UnipolSai ha chiuso il primo semestre 2022 con un, in linea con il risultato normalizzato di 424 milioni di euro del corrispondente periodo dell'esercizio precedente sul quale avevano inciso positivamente alcune poste straordinarie (l'utile netto contabile era stato invece di 542 milioni di euro). (Borsa Italiana)

UnipolSai: utile I sem stabile a 422 mln, raccolta a 6,6 mld (+1,2%). Combined Ratio risale al 94,1%, Solvency cala al 276% (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Milano, 05 ago - Il cda di UnipolSai ha approvato i conti del primo semestre che vedono un risultato netto consolidato a 422 milioni, in linea con i 424 milioni normalizzati del 30 giugno 2021. (Il Sole 24 ORE)

Il portafoglio crediti ha un valore nominale lordo complessivo pari a circa 2,6 miliardi di euro al 31. marzo 2022, data di efficacia economica della cessione. Il Solvency Ratio, invece, si attesta al 201% contro il 216% di un anno fa. (Il Sole 24 ORE)

Unipol, utile sale a 684 milioni di euro nel primo semestre

Sul risultato netto dei primi sei mesi 2022 hanno inciso positivamente i 318 milioni di euro (138 milioni nel primo semestre 2021) derivanti dal consolidamento con il metodo del patrimonio netto di Bper Banca, influenzato, a sua volta, dagli effetti della contabilizzazione del badwill derivante dall'acquisizione di Carige (pari a 236 milioni di euro). (La Pressa)

In termini di solvibilità, Net Insurance esprime al 30 giugno un livello di Solvency II Ratio pari al 171,9% (al termine del I Semestre 2021 risultava pari a 181,1%), per effetto della crescita del portafoglio e delle suddette tensioni sui mercati. (Insurzine)

Escludendo gli effetti straordinari relativi al consolidamento dei risultati di BPER, il risultato netto consolidato normalizzato sarebbe stato pari a 405 milioni di euro (contro un risultato normalizzato del primo semestre 2021 pari a 386 milioni di euro). (ilmessaggero.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr