Rivelazione-choc dall'Argentina - Maradona è stato sepolto senza cuore: "Vogliono studiarlo"

Tutto Napoli SPORT

Il Napoli cade a Milano contro l'Inter e perde la sua imbattibilità in campionato a causa di una prestazione non brillante

'UNITA' DI CRISI DELLA REGIONE CAMPANIA Questo il bollettino di oggi: (dati. L’ex centrocampista brasiliano del Napoli che ha indossato la maglia azzurra negli anni '80 e '90, compie 60 anni.

(Tutto Napoli)

Se ne è parlato anche su altri media

Su tutti, il fatto che il campione è stato sepolto senza cuore, per evitare l’assalto eventuale di ultras al loculo. Alvarez entrò in Argentina a 16 anni e se ne andò a 17″ (Il Primato Nazionale)

Nato il 30 ottobre 1960 a Lanus, Diego Armando Maradona è ritenuto a oggi uno dei più grandi giocatori di tutti i tempi, se non proprio il più grande. Rientrato a Tigre a osservare un lungo periodo di convalescenza dopo l'intervento, Maradona muore improvvisamente per un edema polmonare acuto conseguente a un'insufficienza cardiaca. (TUTTO mercato WEB)

Così il 2 dicembre 2020, a una settimana esatta dalla morte di Maradona, cuore, fegato e reni sono stati trasferiti al Dipartimento di Anatomia Patologica della Soprintendenza scientifica della Polizia della provincia di Buenos Aires. (La Gazzetta dello Sport)

«È morto Maradona». La causa è un edema polmonare acuto conseguente a insufficienza cardiaca. (Corriere della Sera)

Sono sorti, dunque, dei dubbi legati alle prescrizioni dei medici nei suoi confronti: si teme proprio i farmaci possano essere stati la causa della morte. A destare sospetti, inoltre, sono state le dimissioni dalla clinica Olivos in seguito all’operazione alla testa, ritenute da molti troppo precoci per le condizioni di salute generali in cui versava Maradona dopo il delicato intervento (Contra-Ataque)

L’organo è stato estratto durante l’autopsia per ulteriori studi: una procedura spesso applicata quando le ragioni della morte non sono chiare. Maradona è stato seppellito senza cuore. Questa l’indiscrezione che ha fatto scalpore nei giorni scorsi, di quotidiano in quotidiano e di tweet in tweet. (IlNapolista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr