Daniela, adottata e malata di tumore: madre biologica accetta di fare il prelievo che può salvarla

Daniela, adottata e malata di tumore: madre biologica accetta di fare il prelievo che può salvarla
Fanpage.it INTERNO

Svolta nella vicenda di Daniela Molinari, la donna di 47 anni malata di tumore che da tempo chiedeva alla sua madre biologica di sottoporsi a un prelievo di sangue che potrebbe salvarle la vita.

Il tribunale ha mediato tra le due donne garantendo i diritti di entrambe. Sulla vicenda di Daniela Molinari si era detto e scritto molto, anche senza conoscere il contesto che aveva spinto la madre a darla in adozione dopo averla partorito. (Fanpage.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il capo di imputazione modificato riguarda il secondo degli episodi contestati, e cioè la violenza sessuale di gruppo di cui sono accusati tre degli inquisiti: Ciro Grillo, Vittorio Lauria ed Edoardo Capitta. (Yahoo Notizie)

Daniela Molinari oggi ha due figli e fa l'infermeria. Leggi anche: Infermiera malata di tumore cercava la madre biologica per le cure. (La Stampa)

Come riportano oggi alcuni quotidiani, Daniela Molinari, figlia biologica della donna comasca, e nata a Como, ha ora una nuova speranza. Per convincere l'anziana genitrice (che ha avuto altri figli e ora è nonna) ha scritto lettere aperte, ha partecipato a trasmissioni tv e ha interessato il Tribunale dei minori di Milano. (Rai News)

Daniela Molinari può sperare: la madre biologica acconsente il prelievo per le cure anti-tumore

In un caso un utente avrebbe offerto alla donna buoni acquisto addirittura per 1.500 euro pur di vedere i filmati pornografici. La donna è stata rinviata a giudizio. (Today.it)

In particolare la donna è accusata di aver anche inviato un video sessuale che coinvolgeva i due ragazzi a un uomo in cambio di 1500 euro , oppure in cambio di buoni spesa di "Amazon" All'inviata delle Iene la donna aveva spiegato di essere pentita e di averlo fatto perché era "troppo amica della figlia". (La Repubblica)

Non ha mai conosciuto la madre, è stata adottata e cresciuta da un’altra famiglia dopo essere stata abbandonata appena nata. Daniela Molinari può sperare: la madre biologica ha acconsentito al prelievo del sangue per fornire una mappatura genetica e quindi accedere a una cura sperimentale per curarsi. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr