Chip crunch, la crisi dei semiconduttori che fa tremare il mercato dell'auto

VehicleCuE ECONOMIA

La crisi dei semiconduttori ha spinto molte case a produrre da sole alcuni componenti elettronici: in foto lo stabilimento Mercedes.

Credit: LaStampa.it. Le concause della crisi dei semiconduttori. Altri eventi catastrofici hanno contribuito ad acuire la crisi dei semiconduttori

La crisi dei semiconduttori, che gli anglosassoni hanno chiamato chip crunch, ha letteralmente messo in ginocchio il mercato, soprattutto automobilistico, ma non solo. (VehicleCuE)

Ne parlano anche altri giornali

I comitati hanno elogiato l’attenzione del governo sui vaccini come via d’uscita definitiva dalla pandemia e la sua decisione di investire nello sviluppo dei vaccini. (LaPresse)

Carenza di semiconduttori La crisi del chip travolge il settore auto: ad agosto in Italia produzione giù del 37,4% Su base annua la produzione globale è rimasta invariata (e in calo dello 0,2% rispetto a luglio). (Rai News)

“Milioni di vite saranno alla fine salvate grazie allo sforzo globale di vaccinazione in cui il Regno Unito ha svolto un ruolo di primo piano”, hanno affermato i comitati Londra (Regno Unito), 12 ott. (LaPresse)

Il lockdown e le numerose chiusure hanno portato delle conseguenze negative a tutto il settore, con perdite enormi. La grande crisi di cui parliamo oggi però è legata ai semiconduttori, sembra non fermarsi e provocare effetti ancora più pesanti rispetti a quelli del Covid (nel comparto auto, ovviamente). (Virgilio Motori)

L'articolo Auto, ad agosto in calo la produzione italiana proviene da (Sicilia Economia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr