Ftse Mib future: spunti operativi per venerdì 18 giugno

Milano Finanza ECONOMIA

E’ stata una seduta contrastata sul mercato azionario italiano che si è mosso al di sotto di una solida area di resistenza senza fornire chiari spunti operativi.

Strategia operativa intraday (future scadenza settembre 2021)

Il Ftse Mib future (scadenza settembre 2021, che da oggi diventa il future di riferimento e che quota circa 160 punti in meno rispetto all’indice Ftse Mib) si è infatti scontrato con quota 25.630 ed è sceso verso i 25.500 punti. (Milano Finanza)

Se ne è parlato anche su altri media

Da qui in avanti cambia quindi la strategia operativa da utilizzare nel day-by-day: anziché utilizzare le correzioni per aprire posizioni long si dovranno utilizzare dei rimbalzi tecnici per aprire posizioni short L’indice Ftse Mib si è infatti scontrato con la barriera posta in area 25.850-25.900 ed è sceso fin sotto i 25.250 punti. (Milano Finanza)

Rialzi convinti oggi per Stellantis (+0,83% a 17,04 euro). Il governo italiano starebbe valutando ulteriori incentivi alla rottamazione per complessivi 400-500 mln di euro, forse aperti anche alle auto usate (purché rispettino i parametri ambientali). (Finanzaonline.com)

Aggiornamento ore 13: Ftse Mib, pesano le vendite sulle banche. A metà giornata Cac40 e Dax fanno registrare, con un +0,22% ed un -0,22%, un andamento speculare mentre il nostro Ftse Mib arretra di mezzo punto percentuale. (Money.it)

In ordine sparso i titoli in profondo rosso: Stm è maglia nera (-4,46%), seguita da Unicredit (-4,3%), Cnh (-3%) e Intesa (-3%). Male anche Buzzi Unicem (-2,96%). (Milano Finanza)

Sul paniere principale di Piazza Affari la finanza è stata protagonista sia in positivo sia in negativo: i tre titoli migliori di giornata sono Banca Generali (+2,41%), Finecobank (+2,28%) e Banca Mediolanum (+1,68%) mentre i quattro peggiori sono Unicredit (-2,03%), Banco Bpm (-1,82%), Intesa Sanpaolo (-1,47%) e Bper Banca (-1,39%). (La Stampa)

Eni cede il 2,86% a 10,326 euro, quasi -3% per Tenaris e -2,08% per Saipem. L’istituto si appresta a incorporare lunedì 21 giugno altri 33 sportelli (31 filiali e 2 punti operativi), tutti ubicati in Lombardia (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr