Wall Street, una equity rotation è alle porte?

Money.it ECONOMIA

Prima o poi, tuttavia, la ripresa economica porterà ad uno smantellamento della rete protettiva e, come suggerito da UBS, i mercati globali saranno interessati da una equity rotation che vedrà il ritorno in grande stile dei titoli growth nel portafoglio degli investitori (già nel Q2), con le trimestrali a dettare il ritmo degli incassi di Wall Street

La possibilità di una prossima ripresa dell’economia statunitense suggerita dal passo sostenuto delle vaccinazioni – e dai proclami di Biden, che punta ad una completa immunizzazione entro il mese di luglio – sta favorendo una graduale, ma decisa, equity rotation sull’azionario USA (Money.it)

La notizia riportata su altri media

Secondo De Luca "nelle scorse settimane e nei mesi passati in Italia c'è stato un grande e irresponsabile vuoto, e cioè il controllo del Paese. De Luca ha ricordato che "dobbiamo arrivare a vaccinare 4,5 milioni di cittadini campani se vogliamo raggiungere l'immunità di gregge" (Yahoo Finanza)

I timori si riflettono soprattutto sui tecnologici: chi investe in questi titoli generalmente deve aspettare più tempo per recuperare i propri investimenti, perché la loro scommessa è sull'impatto delle tecnologie nel lungo periodo. (AGI - Agenzia Italia)

I titoli di Stato e la paura dell’inflazione Tensione anche sul mercato dei titoli di Stato. Negli Usa il crollo dei titoli tech I tecnologici soffrono, quindi, e riaccendendo i dubbi sul fatto che le quotazioni siano corse troppo. (Corriere della Sera)

editato in: da. (Teleborsa) – La Borsa di Wall Street sceglie la strada del rialzo dopo un avvio prudente, nella seconda giornata di audizione del presidente della Fed Jerome Powell in Congresso. Le più forti vendite, invece, si manifestano su Home Depot, che prosegue le contrattazioni a -2,90%. (QuiFinanza)

Il Nasdaq ha ceduto in chiusura il 3,52%, segnando la sua giornata peggiore in quasi quattro mesi. Il rendimento del decennale Usa è schizzato fino all’1,6% con l’acuirsi dei timori inflattivi nonostante le parole tranquillizzanti di Jerome Powell nei giorni scorsi. (Finanzaonline.com)

Sul podio dei titoli del Nasdaq, Amgen (+2,14%), Automatic Data Processing (+1,78%), Mondelez International (+1,53%) e Fiserv (+1,22%). In fondo alla classifica, i maggiori ribassi si manifestano nei comparti beni di consumo secondari (-3,67%), informatica (-2,74%) e telecomunicazioni (-1,42%). (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr