Droga nascosta nel caffè, 15 arresti

Droga nascosta nel caffè, 15 arresti
il Giornale INTERNO

Gli arresti sono scattati dopo una lunga indagine iniziata nel giugno del 2017 a seguito del sequestro di 25 chili di cocaina nascosti in un carico di caffè importato dal Brasile e giunto nel porto di Napoli all’interno di un container.

Altri invece sono stati fermati mentre trasportavano la coca, sotto forma di panetti, all’interno di bagagli e valigie muniti di appositi nascondigli.

Nell'ultimo caso, smascherato a Napoli, è stato scelto un grande classico: la droga nascosta nel caffè. (il Giornale)

Su altri media

Un canale di approvvigionamento di cocaina dal Brasile, dal Perù e dalla Spagna fino al porto di Napoli. IL RAID Napoli, rapina lampo alle poste dei Colli Aminei: nel parco vigilanza. (Il Mattino)

Delitti commessi in danno di altrettante giovani vittime, tra le quali anche alcuni minorenni. (LaPresse)

vincenzo criscuolo Arrestata la banda della droga dal Perú. Napoli: 15 arresti, di persone provenienti dal Perú, il loro capo era Vincenzo Criscuolo. (Nano TV)

Vestiti intrisi di cocaina, a Marano la raffineria dei narcos: così Napoli è invasa dalla 'polvere bianca'

È documentato come il sodalizio in questione avesse nella sua disponibilità armi da fuoco. La polizia ha sequestrato, a Marano di Napoli, un laboratorio all’interno del quale si procedeva alla estrazione della cocaina da capi di abbigliamento. (Tuscia Web)

Una violenta banda di giovanissimi di Novi Ligure, in provincia di Alessandria, è stata sgominata da un’operazione dei Carabinieri: la droga e i flaconi di purple drank sono stati sequestrati, mentre 11 giovanissimi sono indagati, di cui 6 sottoposti a misure cautelari. (Ultime notizie dall'Italia e dal mondo)

COCAINA NASCOSTA NEL CAFFE’. Il provvedimento restrittivo adottato dopo una complessa attività di indagine avviata nel giugno del 2017 a seguito del sequestro di 25 kg di cocaina. Allo scopo di eludere i controlli doganali gli indumenti venivano intrisi di cocaina allo stato liquido in laboratori allestiti in Perù. (Internapoli)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr