Draghi: "Da piccolo sognavo di essere un atleta e di giocare a pallacanestro"

Draghi: Da piccolo sognavo di essere un atleta e di giocare a pallacanestro
AGI - Agenzia Giornalistica Italia INTERNO

/ Palazzo Chigi Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

All'epoca la mia altezza andava benino per certi ruoli, è una delle tante cose che ho provato e che non sono andate bene", così Draghi ai ragazzi al Punto Luce di Save the Children a Roma.

Vista - "Da piccolo, quando avevo 11 anni e fino a 20-21, volevo essere un atleta e un bravo giocatore di pallacanestro.

(AGI - Agenzia Giornalistica Italia)

Ne parlano anche altri media

Per questo è fondamentale creare un nuovo modello agricolo ed economico sostenibile e innovativo, capace di affrontare le sfide attuali e rispondere in maniera adeguata ai consumatori che chiedono sempre di più prodotti più sani e di qualità”. (LaPresse)

Tutti cerchiamo la strada: anch'io la sto cercando, ma è chiaro che più si è giovani più è difficile perché non avete passato. Prima del G20 c'è stata a Milano Youth4climate con 450 giovani da varie parti del mondo: lì è stato chiarissimo che queste decisioni vanno prese con i giovani ed abbiamo fatto questa promessa" (Sky Tg24)

Così il premier Mario Draghi, visitando il punto luce di Save the Children nel quartiere capitolino di Torre Angela. Io l'ho detto anche nel mio discorso di insediamento, l'impegno del governo in questo c'è". (LiberoQuotidiano.it)

Draghi ai giovani: “Il mio sogno era fare il playmaker. Ma la cosa importante è il presente, ciò per…

Per fortuna ci dite ogni giorno che quello che facciamo non è abbastanza“. Una linea molto differente da quella del ministro della Transizione energetica, Roberto Cingolani, che in più di una occasione ha attaccato gli attivisti per il clima: “Serve sobrietà, io non faccio blablabla” (Il Fatto Quotidiano)

Il premier Mario Draghi parla con semplicità ai ragazzi del Punto Luce Save the Children di Torre Maura, a Roma, ricordando il consiglio avuto dai genitori scomparsi prematuramente. «Per tantissimi anni - ha sottolineato Mario Draghi - non si è capito che i giovani sono il futuro, questo mondo sta diventando sempre più vecchio, ma il futuro sono i giovani e il mondo in cui vivono (Il Sole 24 ORE)

Mario Draghi ha risposto alle domande dei ragazzi Punto Luce Save the Children, in particolare al “che cosa volevi fare da grande”. È una delle tante cose che ho provato e non andata bene però mi sono divertito tantissimo nel frattempo”. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr