Roma, cerca sicario sul dark web per sfregiare l’ex: arrestato 40enne

Roma, cerca sicario sul dark web per sfregiare l’ex: arrestato 40enne
Per saperne di più:
Vesuvius.it INTERNO

Il ‘committente’ aveva contattato un intermediario; questi a sua volta aveva trovato il sicario che avrebbe dovuto compiere il crimine.

La Procura della Repubblica di Roma ha disposto i domiciliari per un 40enne grazie all’Interpol.

Il piano era stato spiegato e incaricato via web addirittura nel pagamento con una prima tranche versata in bitcoin.

Aveva deciso di commissionare a un sicario un lavoro di violenza e la vittima designata era la sua ex fidanzata. (Vesuvius.it)

La notizia riportata su altre testate

Che altro non è se non il mare magnum oscuro del crimine in cui muoversi per trovare l’hitman disposto a compiere reati tremendi come sfregiare con l’acido il volto di un’ex fidanzata e spezzarle la spina dorsale fino a ridurla in carrozzina. (La Stampa)

Gli investigatori della Polizia postale, con il fondamentale contributo della cooperazione di Europol, che ha effettuato l'analisi delle transazioni finanziarie, hanno identificato il responsabile dell'agghiacciante richiesta. (IL GIORNO)

Girotti e la vittima designata, collega di lavoro, sono stati assieme dall’inizio del 2018 fino al luglio scorso. Il manager Tommaso Girotti, 38enne di Arese, è stato arrestato ieri. (Corriere della Sera)

Trova un sicario sul dark web per sfregiare la ex: «Tirale l’acido in faccia, senza però accecarla»

Cercava un sicario sul dark web. Il tempestivo intervento delle forze dell’ordine ha consentito quindi di evitare l’attacco alla ragazza, ponendo fine al progetto (Punto Informatico)

Atti persecutori aggravati nei confronti della ex fidanzata. Ma l’indagine, coordinata dalla Procura e svolta congiuntamente dal Servizio Polizia Postale delle Comunicazioni, dalla Squadra Mobile di Roma e dal Compartimento Polizia Postale per il Lazio, ha consentito di identificare la vittima e portare alla luce, in brevissimo tempo, l’intera vicenda (Corriere della Sera)

La polizia di un Paese europeo aveva acquisito sul Dark Web alcune conversazioni relative a un grave delitto su commissione. Gli investigatori della Polizia postale, con il fondamentale contributo della cooperazione di Europol, che ha effettuato l'analisi delle transazioni finanziarie, hanno identificato il responsabile dell'agghiacciante richiesta (Sky Tg24 )

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr