Ora Draghi mette in cantina i dpcm: si torna ai decreti legge

Ora Draghi mette in cantina i dpcm: si torna ai decreti legge
ilGiornale.it INTERNO

Una strategia che richiederà un impegno maggiore per Mario Draghi, vista anche l'ampia composizione della maggioranza di questo governo che vede fuori solamente Giorgia Meloni.

Marco Antonellis, infatti, ha rivelato che il presidente del Consiglio sarebbe pronto a mettere in cantina i dpcm tanto cari a Giuseppe Conte.

Il silenzio di Mario Draghi inizia a essere assordante.

Mario Draghi pare intenzionato a seguire la strada dei decreti legge, che passano dall'approvazione del parlamento

Questa non è però l'unica novità che Mario Draghi è intenzionato a portare nel tessuto amministrativo del Paese, anche in un momento di emergenza sanitaria. (ilGiornale.it)

Su altri giornali

Salvini chiede riaperture, ma il Cts frena, segnalando il rischio contagi soprattutto negli impianti da sci, nelle palestre o nei cinema. Il ministro Roberto Speranza sarà in aula alla Camera dove farà comunicazioni sulle nuove misure e sul Dpcm per il contrasto della pandemia. (Giornale di Sicilia)

Mentre il governo sta ragionando sulle misure restrittive da inserire nel prossimo provvedimento in vigore dal 6 marzo 2021, l’ipotesi è che il Premier Draghi opti per un cambio di passo rispetto al suo predecessore preferendo i decreti legge ai dpcm. (Notizie.it )

Draghi cambia strategia: no dpcm ma decreti approvati in Parlamento

Il nuovo Governo sta valutando come orientarsi per le prossime norme anti-Covid, che saranno adottate a partire dal 5 marzo con la scadenza del vecchio Dpcm di Conte attualmente in vigore. Un pasticcio che ha caratterizzato l’ultimo anno di Conte ma che il nuovo premier non vuole più ripetere (Stretto web)

Non per i vertici serali (li fa pure Draghi, ieri per la mega-rissa sui sottosegretari). Non per ministri e collaboratori incapaci (quasi tutti confermati da Draghi, con l’aggiunta di Brunetta, Gelmini, Carfagna, Garavaglia, Stefani&C. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr