Il Veneto resta in "giallo" per un'altra settimana. Zaia: “Se togliessimo i pazienti non vaccinati dalle terapie intensive saremmo in zona bianca"

Il Veneto resta in giallo per un'altra settimana. Zaia: “Se togliessimo i pazienti non vaccinati dalle terapie intensive saremmo in zona bianca
Qdpnews INTERNO

“Senza offendere nessuno – ha affermato Zaia -, se noi togliessimo i pazienti non vaccinati dalla terapia intensiva, il Veneto sarebbe in zona bianca”.

Il Veneto è all’88,4 % di popolazione vaccinata, e il 25,5% dei bambini veneti è stato vaccinato contro il Covid-19

Solo i primi 13 giorni di gennaio hanno registrato il +41% di presenza nelle terapie intensive dei non vaccinati e il -8% di presenza dei vaccinati. (Qdpnews)

La notizia riportata su altre testate

Si ha un caso Covid solo se ci sono entrambe le condizioni. Il bollettino quotidiano del covid in Italia? (Adnkronos)

“Il Veneto resta anche la prossima settimana in zona gialla. (TgVerona)

Veneto, 14 gennaio 2022 - Sono 18.357 i nuovi casi positivi (+401) al coronavirus in Veneto nelle 24 ore, a fronte di a fronte di 28.746 tamponi molecolari e 115.415 tamponi antigenici eseguiti. Sul fronte ospedaliero sono 1.727 i ricoverati in area non critica (+125) e 188 in terapia intensiva (+2). (il Resto del Carlino)

Covid, le Regioni al governo: «Positivi senza sintomi fuori dal calcolo dei casi»

Conteggio quotidiano o meno, alcune regioni potrebbero già finire in zona arancione settimana prossima: prima tra tutte la Lombardia L'analisi dei dati deve dunque essere accurata, ma anche la trasmissione dei dati lo deve essere. (Liberoquotidiano.it)

Il quale si è soffermato su alcuni dati di particolare rilievo: «Se togliessimo i non vaccinati dalle terapie intensive, in questo momento saremmo addirittura in zona bianca. Nei primi 13 giorni di gennaio, in intensiva, le presenze di chi non ha ricevuto il vaccino sono cresciute del 41 per cento, mentre quelle dei vaccinati sono scese dell’8. (News In Quota)

Noi chiediamo che questa quota di pazienti, non è vastissima ma pesa sul passaggio da zona a zona, venga depennata dalle statistiche. «La partoriente che entra in ospedale e risulta positiva nello screening viene inserita tra i pazienti positivi. (LaC news24)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr